Vai al contenuto principale
Rai Radio 3 Radio3.Rai.it A3, il formato dell'arte

Elisabetta Benassi artista dell'anno 2022

Scarica il calendario e ascolta l'intervista a Elisabetta Benassi.
Elisabetta Benassi artista dell'anno 2022 - RaiPlay Sound

Elisabetta Benassi (Roma, 1966). Con riferimenti alla tradizione culturale politica e artistica del Novecento, alla psicanalisi come pure ai temi controversi della contemporaneità, l’opera di Elisabetta Benassi percorre uno spazio difficile, quello del nostro presente. Il suo lavoro ha come cifra ricorrente l’uso dell’installazione, del video, della fotografia, come dispositivi per creare insieme forti suggestioni emotive e una diversa messa a fuoco morale nello spettatore. Sullo sfondo dei suoi lavori appare sempre una domanda sulla condizione e l’identità attuali, sui loro rapporti col passato storico e una spinta a riconsideralo, guardandolo in controluce.

Scarica e stampa il calendario >>

Elisabetta Benassi è attiva sulla scena internazionale a partire dai primi anni 2000. Vincitrice della terza edizione del premio Italian Council nel 2018. Ha partecipato alla Biennale di Venezia tre volte: nel 2015 Personne et les Autres, Padiglione del Belgio, nel 2013 Viceversa, Padiglione Italia, e nel 2011 ILLUMInazioni | ILLUMInations, a cura di Bice Curiger.

Ha esposto le sue opere in numerosi musei ed istituzioni, sia in Italia sia all’estero, tra le mostre personali più recenti:

Lady and Gentlemen, Fondazione Adolfo Pini, Milano ( in corso fino al 17 Dicembre 2021); Empire, Museo Nazionale Romano, Palazzo Altemps, Roma, (2019) ; MOSTYN, Llandudno Wales, UK (2019); The Sovereign Individual, Galerie Jousse Entreprise, Parigi (2018); It Starts With The Firing, Collezione Maramotti, Reggio Emilia (2017); Letargo, Magazzino, Roma (2016); That’s Me in the Picture, Gallery Jousse Entreprise, Parigi (2015); Voglio fare subito una mostra, Fondazione Merz, Turino (2013); Smog a Los Angeles, CRAC Alsace, Altkirch (2013); Soledad, FIAC! Grand Palais, Parigi (2011); Art | 40 | Unlimited, Basilea (2009).

Alcune delle sue mostre collettive includono:

CONGOVILLE Curata da Sandrine Colard, Middelheim Museum, Antwerp, Belgio (2021); Punto di Equilibrio, Pensiero spazio luce da Toyo Ito a Ettore Spalletti, MAXXI L'Aquila, Palazzo Ardinghelli, L’Aquila (2021); Io dico Io-I say I, La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma (2021); Untitled , Peter Freeman, Inc. Gallery, New York (2019); Archeologi, Villa Lontana, Roma (2018); ITALIANA, L’Italia vista dalla moda 1971-2001, curata da Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi, Palazzo Reale, Milano (2018); Deposito d’Arte Italiana Presente, Artissima OVAL, Lingotto Fiere, Torino (2017); MAXXI Collection. The Place To Be, MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma (2017); Après, curata da Erique Baudelair e Marcella Lista, Galerie 3, Centre George Pompidou, Parigi (2017); A House, Halfway, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2017); More Than Just Words [On the Poetic], Kunsthalle Vienna, (2017); Please Come back. The world as a prison?, MAXXI, Roma (2017); Par Tibi Roma Nihil, Foro Palatino, Roma (2016); Todo o Patrimonio é Poesia, Fórum Eugénio de Almeida in Évora, Portogallo (2016); NERO SU BIANCO, curata da Robert Storr, Lyle Ashton Harris and Peter Benson Miller, American Academy a Roma (2015); Corsaro, performance realizzata in occasione della mostra Non Basta Ricordare curata da Hou Hanru, MAXXI National Museum delle Arti del XXI Secolo, Roma (2014); Newtopia: The State of Human Rights. Esposizione nella città di Mechelen, Belgio(2012); Mutatis Mutandis, curata da Catherine David, Wiener Secession, Vienna (2012).

 

14/01/2022