Vai al contenuto principale
Ravenna InOnda

Ravenna InOnda la festa di Rai Radio 3

Dal 29 settembre al 2 ottobre 2022
Ravenna InOnda la festa di Rai Radio 3 - RaiPlay Sound

Scarica il programma completo >>


 

RavennaInOnda: abbiamo voluto chiamare così la Festa di Radio3. Dopo tre anni di sospensione dovuti alla pandemia, la voglia di tornare ad occupare una città, i suoi luoghi d’arte, il suo teatro con gli eventi del palinsesto, dal vivo e alla presenza del pubblico, era davvero tanta.

Organizzarla non è stato facile ma alla fine ce l’abbiamo fatta. E siamo orgogliosi di sbarcare il 29 settembre, per quattro giorni, con la nostra carovana di musicisti, cantanti, attori, scrittori, poeti, scienziati, giornalisti, conduttori, tecnici, proprio a Ravenna, città al centro di itinerari e suggestioni che ne mantengono ancora oggi intatto il carattere che fu di capitale.

RavennaInOnda: fin dal nome abbiamo voluto richiamare, attraverso le onde della radio ma anche quelle del mare che a Ravenna ha sempre portato la storia, il senso della nostra Festa: inondare la città con note, parole e immagini. Dialogo, contaminazione, incontro di linguaggi sono l’essenza stessa del racconto che vogliamo proporre alla città, scegliendo tra i tanti depositi della sua memoria quello di crocevia.

La pandemia prima e ora la guerra scatenata da Putin nel cuore d’Europa, hanno rafforzato la convinzione che nessuno si salva da solo. Per capire il mondo globale, i suoi abissi, le sue opportunità, sono decisive le connessioni tra vicende e culture che originano ai confini del pianeta.

Musica, arte, poesia, scienza, informazione sono la materia di queste connessioni e anche così, secondo noi di Radio3, oggi si fa e si divulga cultura: costruendo percorsi di senso che, senza paura della diversità di popoli, territori e storie che i media quotidianamente ci portano in casa, ci aiutino a capire come siamo arrivati fin qui. E come potremo salvare noi e un pianeta sempre più sofferente.

 
 

Gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Per gli spettacoli delle ore 21.00 (ingresso entro le ore 20.50) si consiglia la prenotazione su www.bit.ly/ravennabiglietti e biglietteria Teatro 0544249244

 

Programma

GIOVEDÌ 29 settembre

 

h. 21.00 > 22.30
TEATRO ALIGHIERI

CONCERTO

L’anno che verrà
Canzoni di Lucio Dalla

Nel dare vita a un programma musicale dedicato a Lucio Dalla, il trio dall’ormai lungo affiatamento formato da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite non poteva scegliere titolo più consono: L’ anno che verrà. Visto il periodo che stiamo attraversando, i tre musicisti si augurano che sarà tre volte Natale e festa tutto l’anno, come recita la celeberrima canzone di Dalla.

Peppe Servillo voce, Javier Girotto sax soprano e sax baritono, Natalio Mangalavite pianoforte, tastiere e voce.
Introduce Valerio Corzani

 

VENERDÌ 30 settembre

 

h. 15.00 > 16.45
TEATRO ALIGHIERI

Fahrenheit. I libri e le idee

Gli occhi della guerra. L’Ucraina sottratta alle ideologie e restituita alle testimonianze di fotografi e inviati.

Raccontare Ravenna come una città poetica e preziosa.

Incontro con la scrittrice e regista Cristina Comencini e il suo Flashback (Feltrinelli) sulle rivoluzioni femminili.

Con Andrea Montanari, Duilio Giammaria, Lynsey Addario, Francesco Zizola, Jérôme Sessini, Cristina Comencini, Eraldo Baldini, Matteo Cavezzali, Enrico Pitozzi

Musica dal vivo Sam Paglia Trio: Samuele Pagliarani organo Hammond, Peppe Conte chitarra, Christian Canducci batteria

Conducono Loredana Lipperini e Valerio Corzani

 

h. 16.55 > 17.05
TEATRO ALIGHIERI

Ravenna felix.
Una Città - Teatro
Filo rosso

Il teatro ci offre un'altra possibilità di guardare il mondo. Una strada che nella città di Ravenna si è consolidata sin dalla fine degli anni ’80, con la Ravenna africana del Teatro delle Albe, e moltiplicata fino ad oggi attraverso il lavoro di tanti gruppi teatrali entrati a pieno titolo tra le eccellenze della scena italiana. Ravenna dunque città-teatro, ponte tra le culture che il teatro contribuisce ad avvicinare e a mescolare.

Le belle bandiere
Erano d’acqua
Di e con Elena Bucci e Marco Sgrosso, musiche registrate di Andrea Agostini e Raffaele Bassetti

 

h. 17.05 18.00
TEATRO ALIGHIERI

CONCERTO

Johann Sebastian Bach
Suonate à cembalo certato è violoncello piccolo solo 

Linee e forme disposte nel tempo e nello spazio dalla natura e dal genio di Johann Sebastian Bach, insuperabile maestro del virtuosismo architettonico nella distribuzione delle voci, demarcano una volta in più l’abisso che separa le parole dalle note.

Mario Brunello violoncello piccolo, Roberto Loreggian cembalo e organo, Francesco Galligioni viola da gamba e violoncello.
Introduce Guido Barbieri

 

h. 19.00 19.10
TEATRO ALIGHIERI

Ravenna felix.
Una Città - Teatro
Filo rosso

Teatro delle Albe
Romagna più Africa uguale
Con Luigi Dadina e Tahar Lamri

 

h. 19.10 > 20.10
TEATRO ALIGHIERI

Nicola Piovani
Conversazione musicale

Un grande protagonista della vita culturale del nostro Paese, premio Oscar per la colonna sonora de La vita è bella di Roberto Benigni, ripercorre le tappe di un lungo viaggio dedicato alla musica.

Con Riccardo Giagni

 

h. 21.00 > 22.30
TEATRO ALIGHIERI

Stefano Massini
Manhattan Project - estratti

Gli Stati Uniti, gli Anni Trenta. Adolf Hitler che ha ormai preso il potere in Europa, e un gruppo di giovani e geniali scienziati che arrivano negli Stati Uniti e iniziano a dar forma a quella che diventerà la bomba atomica. Manhattan Project, questo era il nome del progetto e questo il nome del nuovo testo di Stefano Massini, trionfatore all’ultima edizione dei Tony Awards, che lo propone in anteprima per Radio3.

Introduce Laura Palmieri

 

SABATO 1 ottobre

 

h. 10.00 > 11.00
TEATRO ALIGHIERI

Tutta la città ne parla Radio3 mondo
L’Europa in guerra, la guerra in Europa

Trent'anni di pace dalla guerra nei Balcani, settanta dalla fine della Seconda Guerra Mondiale: l'Europa affronta oggi l'orrore di un conflitto lungo, dagli esiti ancora imprevedibili. Quali fratture - sociali, economiche, geopolitiche - sta producendo l'invasione russa dell'Ucraina? Quali paure incombono e quali valori vengono messi in discussione? Una conversazione sul presente e sul futuro dell'Europa, sulle fragilità da sanare e le possibilità di riaffermare la pace. 

Conducono Rosa Polacco e Annamaria Giordano

 

h. 11.00 11.10
TEATRO ALIGHIERI

Ravenna felix. Una Città - Teatro
Filo rosso

Lady Godiva Teatro
Cantico della città muta

Tratto da Lo squalo, di Eugenio Síderi. Con Enrico Caravita e Carlo Giannelli Garavini, musiche registrate di Andrea Fioravanti, drammaturgia e regia di Eugenio Síderi.

 

h. 11.10 > 12.00
TEATRO ALIGHIERI

Radio3 scienza
La materia di cui sono fatti i ragni:
biomateriali, cyborg e supercomputer

Abbiamo sempre pensato ai materiali come semplici strumenti passivi. Eppure, visti da sempre più vicino, anche grazie alle nanotecnologie, rivelano proprietà sorprendenti, che mettono in discussione perfino la nozione di intelligenza disegnata intorno agli esseri umani. Umani sempre più cyborg, tra protesi in titanio e ingegneria tissutale. Un viaggio nel mirabolante mondo dei materiali.

Con Devis Bellucci, Laura Tripaldi e Francesco Ubertini.
Conduce Marco Motta

 

h. 12.00 13.00
SALA CORELLI

La Ravenna che non vedi: archeologia, architettura, letteratura

Un viaggio nel tempo tra archeologia, arte e architettura, guidati dalle voci di scrittori ed artisti che hanno saputo raccontare la città con sguardi diversi e spesso sorprendenti.

Con Andrea Augenti e Luca Molinari.
Introduce Monica D’Onofrio


Visite guidate:
Domenica dalle 10.00 alle 11.30 > punto di incontro Teatro Alighieri
Domenica alle 15.30 > Classis Ravenna, Museo della Città e del Territorio (Via Classense, 29)

 

h. 15.00 15.50
TEATRO ALIGHIERI

Fahrenheit. I libri e le idee 

Incontro con la scrittrice Elena Stancanelli sulla storia di Raul Gardini che nel romanzo Il tuffatore (La Nave di Teseo) diventa analisi della società, di una generazione di imprenditori e di un mondo intero in via di estinzione.

I giorni della Marcia su Roma attraverso le parole di Marcello Flores D’Arcais, autore insieme a Mimmo Franzinelli del podcast di Radio3 La marcia su Roma, e di Antonio Scurati, autore di M gli ultimi giorni dell’Europa (Bompiani), ultimo episodio della trilogia dedicata a Benito Mussolini.

Con Elena Stancanelli, Marcello Flores D’Arcais e Antonio Scurati.
Conduce Loredana Lipperini

 

h. 15.50 > 16.00
SALA CORELLI

Ravenna felix. Una Città - Teatro.
Filo rosso

Nerval Teatro
Fuoco Nero - Estratti

Di Antonio Moresco con Maurizio Lupinelli e Elisa Pol

 

h. 16.00 16.50
SALA CORELLI 

Voci in Barcaccia
Aria di festa

Le più belle arie da camera e d’opera di tutti i tempi interpretate dal soprano Maria Novella Malfatti, vincitrice della prima edizione del concorso lirico di Radio3 Voci in Barcaccia. Largo ai giovani! 

Maria Novella Malfatti voce, Sabrina Trojse pianoforte.
Conducono Enrico Stinchelli e Michele Suozzo

 

h. 16.50 > 17.00
TEATRO ALIGHIERI

Ravenna felix. Una Città - Teatro
Filo rosso

ErosAntEros
Wered, la Libia come trappola

Dall'opera di graphic journalism di Francesca Mannocchi e Gianluca Costantini, con Agata Tomsic, voce registrata di Younes El Bouzari, musiche registrate di Bruno Dorella. Regia Davide Sacco

 

h. 17.00 > 18.00
TEATRO ALIGHIERI

Antonio Scurati
Fascismo, populismo e la letteratura

Antonio Scurati, autore della saga internazionale dedicata al fascismo e a Benito Mussolini, sarà protagonista di un incontro incentrato sull’analisi della situazione politica e sociale. Una riflessione sul presente e sul proliferare dei movimenti neofascisti in Italia e in Europa. Una lectio che partirà dal laboratorio di scrittura di M per cercare di capire quanto sta accadendo oggi nel mondo.

Introduce Susanna Tartaro

 

h. 18.00 18.45
TEATRO ALIGHIERI

Lezioni di musica
Il suono della natura

Una lezione di musica che esplora il modo in cui i grandi compositori hanno raffigurato i fenomeni naturali attraverso le note. Giovanni Bietti prende in esame quattro capolavori di epoche successive - il Rinascimento, il Barocco, il Classicismo, il Novecento - mostrandone le affinità e le differenze, gli elementi di continuità e le innovazioni. Nel rapporto dell’artista con la natura, infatti, si riflettono le generali concezioni estetiche e perfino le visioni del mondo delle diverse epoche.

Conduce Giovanni Bietti

 

h. 19.00 > 19.10
TEATRO ALIGHIERI

Ravenna felix. Una Città - Teatro
Filo rosso

Fanny & Alexander
Nazionalità linguistica

Con Chiara Lagani

 

h. 19.10 20.00
TEATRO ALIGHIERI

Gad Lerner
Profonda Italia

Da Profondo Nord a L'Infedele, Gad Lerner ha raccontato un'Italia che stava cambiando, attraverso programmi televisivi, libri e articoli, mettendo in luce le trasformazioni sociali e culturali che si sono succedute in questi utimi 30 anni. Che paese è diventato l'Italia oggi, quale futuro ha davanti?

Con Rosa Polacco

 

h. 21.00 22.30
TEATRO ALIGHIERI

CONCERTO

Viva el Tango!

Il Tango, il Candombe, il Belcanto, il Jazz e la Poesia si intrecciano in un percorso musicale che da Gardel arriva fino a Piazzolla, per sconfinare nella contemporaneità con brani scritti a quattro mani da Ana Karina Rossi, una delle più importanti voci del tango di oggi, e dal pianista Fabrizio Mocata. Con loro sul palco Walter Lucherini, che con il suono del bandoneón evoca le sensazioni tipiche della musica rioplatense.

Ana Karina Rossi voce, Fabrizio Mocata pianoforte, Walter Lucherini bandoneón, Cesira Miceli ballerina, Alberto Colombo ballerino

Conduce Valerio Corzani

 

 

DOMENICA 2 ottobre

 

h. 10.00 > 10.40
SALA CORELLI

Expat. Storie di italiani all’estero
Un paese ci vuole

Ieri erano le lettere e le foto da conservare negli album, oggi sono videochiamate e selfie scambiati nelle chat. Erano paesi e valli da cui scappare, sono oggi strade e terre che offrono la speranza della ripartenza. In che modo gli ultimi due anni hanno cambiato il nostro sguardo sui luoghi che pensavamo di esserci lasciati alle spalle, quanto preminente è diventato il senso di appartenenza? I migranti di ieri e gli expat di oggi, protagonisti del progetto Stay in Valley, raccontano la comunità dell’Alta Val Nure, dentro e fuori i confini dell’Emilia Romagna.

Conducono Sara Sanzi e Marco Motta

 

h. 10.40 > 11.00
SALA CORELLI

Ravenna felix. Una Città - Teatro
Filo rosso

Menoventi
Lei conosce Arpad Weisz?

da Dallo scudetto ad Auschwitz di Matteo Marani, riduzione del testo e regia di Gianni Farina, con Consuelo Battiston

 

h. 11.00 > 11.55
TEATRO ALIGHIERI

Omissis. Graziella De Palo. Una storia italiana
Podcast live

La storia di una giovane vita, una giornalista che incontra sul suo breve cammino professionale i tanti misteri italiani. La storia di un anno, il 1980, in cui morirono giornalisti e giudici, crollarono le case in Irpinia, si sgretolò la stazione di Bologna, un aereo svanì nel mare di Ustica e quattro colpi di pistola uccisero John Lennon. Di tutte queste storie se ne smarrisce una, quella di una ragazza di 24 anni, Graziella De Palo, partita per il Libano alla ricerca di verità incoffessabili, svanita nel nulla il 2 settembre 1980.

Con Loredana Lipperini

 

h. 11.55 > 12.50
SALA CORELLI

CONCERTO

La strada invisibile

Un viaggio autobiografico che porta la pianista Rita Marcotulli a ripercorrere, attraverso l’improvvisazione, le musiche che hanno segnato la sua formazione e carriera: le influenze brasiliane, le colonne sonore di film e il jazz. Una strada in cui i generi musicali si intrecciano sempre con curiosità e senza preconcetti. 

Rita Marcotulli pianoforte. 
Introduce Valerio Corzani

 

h. 12.50 > 13.45
TEATRO ALIGHIERI

Il sorriso di sfida: ritratto in piedi di Lina Poletti, femminista e provocatrice.

La storia di Cordula detta Lina Poletti, femminista e agitatrice, che da Ravenna sconvolse l’Italia annunciando una nuova epoca della donna.

Con Luca Scarlini

Banda Rulli Frulli
Gran finale

Con decine di membri tra adolescenti e giovani, ragazze e ragazzi dagli 11 ai 20 anni, la Banda Rulli Frulli è un gruppo composito per età, genere e capacità che travolge con l’energia della sua musica.



Scarica il programma completo >>

15/09/2022