Vai al contenuto principale
Rai Radio 3 Gli speciali di Radio3 Rai Radio 3 in collaborazione con Agis

Giornata mondiale del cinema italiano

Le iniziative e i programmi dedicati alla giornata mondiale del cinema italiano organizzate da Rai Radio 3 in collaborazione con Agis per valorizzare la cinematografia italiana all'estero
Giornata mondiale del cinema italiano - RaiPlay Sound

La giornata mondiale del cinema italiano dal 2020 si celebra ogni 20 gennaio e ha come scopo quello di rafforzare e a valorizzare la cinematografia italiana all’estero. Rai Radio 3, in collaborazione con Agis, ha organizzato diverse iniziative e programmi dedicati.

Venerdì 19 gennaio, alle ore 13.00, per anticipare la celebrazione, Voci in Barcaccia ospiterà alcuni dei ragazzi e delle ragazze che hanno partecipato alle ultime edizioni del Leoncino d’Oro (2023) e del David Giovani (a.s. 2023-2024, ancora in corso, Liceo Scientifico Peano di Roma): due iniziative di Agis/Agiscuola. Lo stesso giorno, ma alle ore 19.00, Hollywood Party se ne occuperà con Davide Novelli, AD Cinetel, direttore Vision Distribution fino a pochi giorni fa e Simonetta Amenta, neo-eletta Presidente AGICI (produttori indipendenti). Inoltre, i conduttori Steve Della Casa e Dario Zonta racconteranno come il cinema popolare italiano abbia negli anni influenzato autori e generi cinematografici in tutto il mondo, a partire dal cinema di registi come Quentin Tarantino, Tim Burton, Joe Dante ed Eli Roth.

Il programma Le Meraviglie. In cammino per l’Italia, in onda sabato 20 alle 13.00, dedicherà una puntata ad un cinema, Il Modernissimo, che ha riaperto dopo anni di abbandono sotto gli auspici della Cineteca di Bologna. Il racconto del recupero di questo cinema è dello scenografo Giancarlo Basili che ne ha curato il restauro. Da poco inaugurato questo luogo è stato restituito alla città con l’intento di creare un luogo di grande impatto estetico tanto che lo stesso Martin Scorsese visitandolo ha detto che si tratta di un punto di riferimento mondiale. Gianluca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna, ha pensato a Gianfranco Basili come architetto di questa operazione ed è stato fatto un lavoro ispirato al set dell’Amica Geniale ai set di Salvatores, di Abbas Kiarostami, o di Alice Rohrwacher. Il risultato di questo recupero di invenzione è un cinema dal grande fascino dove il lavoro dell’architetto Gualtiero Pontoni maestro del liberty bolognese è stato evocato senza citazioni plateali. Anche l’aspetto acustico e visivo fa parte della esperienza cinematografica ed è stato curato con attenzione. All’ingresso del cinema Gianfranco Basili ci parla di un quadro di Giuliano Geleng: il celebre manifesto di Amarcord dove tanti attori che hanno fatto la storia del cinema italiano sono rappresentati. Infine, alle ore 15.00, durante la trasmissione Piazza Verdi interverrà Mario Lorini, presidente ANEC.

19/01/2024