Vai al contenuto principale

Tre soldi 5. #5 | I giganti addormentati | Forte Bravetta | di Marco Silvestri

Tre soldi

5. #5 | I giganti addormentati | Forte Bravetta | di Marco Silvestri

#5 | FORTE BRAVETTA, UNA FABBRICA DI MORTE È uno dei simbolo della Resistenza romana, ma è anche il simbolo della pena di morte in Italia. Qui dal 1927 fino al 1943, furono eseguite dal Tribunale Speciale per la Difesa dello Stato oltre 40 sentenze capitali. Durante l'occupazione tedesca della città a ordinare le condanne a Roma erano invece le autorità tedesche di occupazione, che colpirono in prevalenza la Resistenza romana, e una lapide, posta all'interno del forte dai parenti dei caduti e dall'Anpi, ricorda il sacrificio di 77 partigiani. Paola Cossu ricorda ancora i colpi di fucile che sentiva dal letto di casa, a pochi metri dal forte. Augusto Pompeo, Archivista di Stato racconta alcune storie dei condannati a morte. Le loro fucilazioni, la loro lotta clandestina, Don Morosini, le medaglie d'oro al valore militare e le fucilazioni durante gli anni della Liberazione. Grazie all'aiuto dello storico Mimmo Franzinelli ricostruisco anche la storia di Laura D'Oriano, unica donna e condannata e fucilata nella storia d'Italia.

03 Apr 2020