Vai al contenuto principale

Codice Beta - Ogni cosa è digitale 19. Lupi: "Coi miei disegni cerco l'umanità nei dati"

Codice Beta - Ogni cosa è digitale

19. Lupi: "Coi miei disegni cerco l'umanità nei dati"

Le sue opere sono esposte nella collezione permanente del Moma, il Museum of modern art di New York, assieme alle Demoiselles d'Avignon di Picasso o La notte stellata di Van Gogh. Ma il suo vero lavoro è quello che fa con grandi aziende e organizzazioni come Ibm, Starbucks o Onu: prende enormi scartoffie di dati, li riordina e li trasforma in disegni colorati fatti di fiori, piante e figure astratte che - grazie alla loro straordinaria bellezza - rivelano significati sorprendenti e verità altrimenti inaccessibili. È Giorgia Lupi, la nuova ospite di #CodiceBeta, il podcast sui visionari dell'innovazione di Radio1 Rai curato da Massimo Cerofolini e Barbara Carfagna. Nel suo Manifesto visuale sul data humanism, questa giovane designer italiana da 10 anni negli Usa, racconta come sia necessario superare l'ossessione per i dati, sempre più invasivi nelle nostre vite con la loro pretesa di oggettività e compiutezza. "Più onesto – spiega – nutrirli con l'imperfezione delle cose, le piccole vicende personali, la casualità del mondo. Anziché l'efficienza presunta e arbitraria dei dati, preferisco cercare in loro ciò li rende parte della nostra umanità".

09 Dic 2021