Vai al contenuto principale

Codice Beta - Ogni cosa è digitale 25. Kurapati: "Il mio software per un'intelligenza artificiale senza pregiudizi"

Codice Beta - Ogni cosa è digitale

25. Kurapati: "Il mio software per un'intelligenza artificiale senza pregiudizi"

È nata e vissuta in India fino alla laurea triennale in Ingegneria, attratta dalle applicazioni quotidiane dell'intelligenza artificiale. Poi, passando per gli Stati Uniti, Shalini Kurapati è volata a studiare in Europa e nei Paesi Bassi ha conosciuto suo marito Luca, italiano, con cui parla inglese, imparando però benissimo l'italiano durante le sue visite ai suoceri. Con lui, oltre a due figli, ha dato vita a ClearBox, azienda nata nell'incubatore torinese I3P che costruisce algoritmi antropocentrici. In pratica, quando una società vuole essere sicura che i propri software di intelligenza artificiale non abbiano pregiudizi, non discriminino nessuno e siano affidabili non solo in teoria ma anche nella vita pratica, loro eseguono un test e correggono gli eventuali errori. È lei la protagonista dell'ultimo episodio stagionale di Codice Beta, il podcast sui visionari dell'innovazione di Barbara Carfagna e Massimo Cerofolini. In questa intervista ci racconta le sfide di una scienza ricca di occasioni ma anche di tante incognite. E del suo sforzo per infilare nelle linee di codice un senso di equità e di giustizia che spesso difetta al grosso dei programmatori.

09 Dic 2021