Vai al contenuto principale
Pantheon

#03 Flaubert c'est moi! Due secoli di bovarismo

Invisibile come Dio. L'artista secondo Flaubert Nel 1875 Gustave Flaubert viene travolto da una crisi profonda professionale ed esistenziale e si ritira alcuni mesi ospite da un amico a Concarneau, in Bretagna. Ha già pubblicato i due suoi capolavori Madame Bovary e L'Educazione sentimentale ma, nonostante la fama e il successo, piomba in uno stato di depressione. Quali erano le ragioni di questa crisi? E quali erano le caratteristiche peculiari dell'artista Flaubert: il suo stile, la sua poetica? Gianluigi Simonetti ne parla con Pierluigi Pellini (docente di Letteratura italiana all'Università di Siena), Franco Moretti (critico letterario, saggista, per molti anni docente di Letteratura comparata presso la Columbia University di New York e oggi professore di letteratura italiana al Politecnico Federale di Losanna) e Mariolina Bongiovanni Bertini (studiosa che ha insegnato Letteratura francese all'Università di Parma).

20 Nov 2021