Vai al contenuto principale

Racconti di Roma 7. Amori clandestini, La fuga e il delitto, Indagini infruttuose e La confessione e la morte

Racconti di Roma

7. Amori clandestini, La fuga e il delitto, Indagini infruttuose e La confessione e la morte

Antonello Fassari, già Mastro Titta nella commedia musicale Rugantino, legge "Mastro Titta, il boia di Roma. Memorie di un carnefice scritte da lui stesso". La storia di Domenico Guidi, al quale fu intimata la sentenza di morte alle 22.00 per le 23.00, rarissimo esempio nella storia della giustizia papale, che soleva lasciar sempre al reo il tempo per pentirsi e provvedere alla salvezza dell'anima sua.

21 Dic 2021