Vai al contenuto principale

Ossi di Seppia - Quello che ricordiamo 2. La marcia dei 40mila

Ossi di Seppia - Quello che ricordiamo

2. La marcia dei 40mila

Il 14 ottobre 1980, a cadere per primo sotto i colpi del mondo che sta per arrivare è il mito della divisione del lavoro in sfruttatori e sfruttati. Quel 14 ottobre a Torino si scopre l'esistenza di una terza figura, il lavoratore che sta col padrone. A innescare tutto è la crisi nella vendita delle auto. Per salvaguardare il profitto, la Fiat tenta di contrattare licenziamenti e cassa integrazione con i sindacati che, in risposta, occupano gli stabilimenti di Mirafiori per 35 giorni. Invece della polizia, i vertici Fiat scatenano contro gli occupanti i loro stessi colleghi, colletti bianchi e quadri dell'azienda torinese, che sfilano in 40mila per le vie di Torino chiedendo la ripresa del lavoro e il ridimensionamento dei sindacati. Per la prima volta nella storia, dei lavoratori si confrontano in piazza contro altri lavoratori, in un momento che segna l'inizio del declino della classe operaia e della rappresentanza sindacale e l'inizio di un mondo nuovo.

04 Feb 2022