Vai al contenuto principale

A chi tocca Quando gli animali selvatici entrano in città che fare? Come regolarsi?

A chi tocca

Quando gli animali selvatici entrano in città che fare? Come regolarsi?

Durante il lock down impazzavano sui social e nei media le notizie di animali selvatici in città, che conferivano un sapore ancora più surreale e fantascientifico alla situazione di pandemia. Ma perché gli animali entrano nelle città? Sono una novità portata dal COVID o semplicemente ora ce ne accorgiamo di più, ma è un fenomeno che viene da lontano? O ancor più semplicemente é solo la cattiva gestione dei rifiuti a causarne la comparsa nelle strade delle metropoli? È di ieri la notizia che la Regione Lazio avrebbe deciso di procedere a degli abbattimenti controllati di cinghiali. La nuova ordinanza del commissario straordinario all'emergenza per la peste suina Angelo Ferrari prevede l'avvio dell'abbattimento degli ungulati a partire dall'area dell'Insugherata a Roma, epicentro del focolaio. Pratica peraltro che sarebbe regolata dall'articolo 35 della legge regionale del Lazio sulla caccia, secondo cui i prelievi selettivi devono essere eseguiti dalla polizia provinciale, coadiuvata da esperti del settore venatorio. Ma le associazioni per la protezione degli animali insorgono. Cerchiamo di capire meglio che succede. Con Alessandro Piacenza, vice coordinatore nazionale delle Guardie zoofile dell'Organizzazione internazionale Protezione animali e con Pietro Genovesi, Responsabile del servizio per il coordinamento della fauna selvatica dell'Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale e con Marco Galaverni, Direttore programma e Oasi WWF.

13 Mag 2022