Vai al contenuto principale

A chi tocca Nel mondo si diffondono corsi di mascolinità gentile

A chi tocca

Nel mondo si diffondono corsi di mascolinità gentile

Nel mondo si diffondono corsi di mascolinità gentile mentre a Rimini l'adunata degli alpini produce 180 segnalazioni molestie Nel mondo hanno grande successo, da "tutto esaurito", corsi di "mascolinità gentile", nei quali gli uomini vengono istruiti a come liberarsi della loro virilità maschilista e riscoprire l'emotività, senza vergognarsi di manifestare la parte più "femminile" della propria personalità. Cinque anni fa, dopo lo scandalo Weinstein, partì il #Metoo. Da allora la sensibilità alle varie forme di molestie verso le donne è indubbiamente aumentata. Eppure non diminuiscono gli episodi controversi, a cominciare da quello verificatosi la scorsa settimana a Rimini durante l'Adunata degli Alpini, nel corso della quale sono state raccolte 180 segnalazioni di comportamenti offensivi a donne e ragazze, con modalità da "branco" senza freni inibitori. Per non parlare del sempre verde dibattito sul cosiddetto cat calling, il fischio per strada rivolto alle donne per esprimere un presunto "apprezzamento". Il movimento femminista "Nonunadimeno" intanto lancia un appello, non per condanne penali, ma affinchè si colga l'occasione per aprire un grande dibattito sulla cultura maschilista, ancora troppo radicata e alla base delle nostre relazioni sociali. Ne parliamo con Giancarla Tisselli, Psicologa, conduce corsi di "Psicologia urbana e creativa" e sui "sentimenti degli uomini" e con Alessandra Maiorino, Senatrice M5S, si è occupata della ratifica della Convenzione contro, molestie e ricatti sui luoghi di lavoro e con Barbara Domenichini, Coordinatrice Casa delle donne Ravenna.

17 Mag 2022