Vai al contenuto principale

Radio3 Scienza C'è un'etica anche per l'IA

Radio3 Scienza

C'è un'etica anche per l'IA

Telecamere di sorveglianza, sistemi di sicurezza, robot industriali e casalinghi, strumenti didattici e social. E, purtroppo, perfino armi. L'intelligenza artificiale ha infinite applicazioni e se oggi dovessimo fare a meno della tecnologia nella nostra vita quotidiana, probabilmente ci sentiremmo smarriti. Ma abbiamo il dovere morale ed etico di guidare la rivoluzione digitale modellandola a vantaggio dell'umanità e del pianeta, evitando che venga utilizzata per atti criminali o discriminatori. Ecco perché il 24 novembre 2021 l'assemblea generale dell'Unesco ha approvato la prima Raccomandazione per un'etica dell'Intelligenza Artificiale (IA) che stabilisce i principi fondamentali che devono regolare l'utilizzo e lo sviluppo dell'intelligenza artificiale affinché le tecnologie seguano la strada eticamente più sostenibile e più giusta. È davvero possibile orientare lo sviluppo dell'intelligenza artificiale verso il bene comune? E quali sfide dovremmo affrontare? Sfogliamo "Etica dell'intelligenza artificiale. Sviluppi, opportunità, sfide" (Raffaello Cortina, 2022) insieme all'autore Luciano Floridi, esperto di filosofia ed etica dell'informazione all'università di Oxford e all'università di Bologna. Al microfono Elisabetta Tola.

09 Mag 2022