Vai al contenuto principale

Radio3 Scienza Infinite metamorfosi bellissime

Radio3 Scienza

Infinite metamorfosi bellissime

È il 1896 quando due scienziati italiani, Giovanni Battista Grassi e Salvatore Calandruccio, vengono a capo di un enigma: il leptocefalo e l'anguilla non sono pesci diversi, bensì due età differenti della stessa specie. L'anguilla quindi non è altro che l'adulto di quel piccolo pesciolino trasparente, che vive in mare e che quarant'anni prima era stato classificato come Leptocefalus brevisrostris. A separare le due fasi vitali, così opposte tra loro, è una metamorfosi. Le anguille però non sono le uniche ad attraversare trasformazioni incredibili: ci sono moltissimi altri pesci. E poi spugne, meduse, stelle marine, molluschi, tutti gli anfibi e ovviamente gli insetti: dalle farfalle alle cicale. Nel mondo animale la metamorfosi non è affatto un'eccezione: è la regola, come racconta l'insegnante e zoologo Marco Di Domenico in "Taccuino delle metamorfosi" (Codice Edizioni, 2022). Sono trascorsi cinque anni dalla morte della matematica iraniana Maryam Mirzakhani, prima donna a ricevere la medaglia Fields. In occasione della Giornata Internazionale delle Donne nella Matematica, la ricordiamo con Chiara de Fabritiis, docente all'Università Politecnica delle Marche e coordinatrice del comitato per le pari opportunità dell'Unione matematica italiana (UMI), tra le autrici della storia a fumetti "Sotto il Segno del Toro", pubblicata per la collana Comics&Science del CNR. Al microfono Francesca Buoninconti

12 Mag 2022