Vai al contenuto principale

Zazà - Meridione cultura società La ferrovia sotterranea

Zazà - Meridione cultura società

La ferrovia sotterranea

Migranti, sfruttamento e schiavitù contemporanee. Ne parliamo con Stefano Liberti: giornalista, scrittore e film-maker pubblica da anni reportage di politica internazionale su testate italiane e straniere tra cui ricordiamo Internazionale e il settimanale L'Essenziale; Serena Schiffini dalla Sardegna intervista la regista Stefania Muresu, autrice del mediometraggio Princesa, che affronta il tema della tratta delle donne nigeriane, costrette a prostituirsi in Italia. La protagonista è una giovane che in Sardegna ha iniziato un percorso di emancipazione da gabbie fisiche e psicologiche. Il progetto cinematografico offre uno sguardo sullo scenario di un  Mediterraneo che guarda al Sud, in Africa ma anche nel meridione d'Italia, terra di riti e credenze; con Sabrina Efionayi, autrice del romanzo Addio, a domani (Einaudi Stile Libero) e il racconto in presa diretta di un'italiana di seconda generazione e della sua incredibile storia a Castelvolturno in provincia di Napoli; con Valentina Furlanetto, autrice di Noi schiavisti (Laterza), libro inchiesta vincitore del Premio Alessandro Leogrande Studenti 2022 che racconta il lavoro dei para-schiavi, uomini e donne senza diritti che mandano avanti gran parte della nostra economia. Per la Finestra sul Mediterraneo, a cura di Lea Nocera parliamo di Alaa Abd-el Fattah, intellettuale e attivista egiziano, detenuto politico in sciopero della fame, e del libro dei suoi scritti Non siete stati ancora sconfitti (hopefulmonster, 2021; tr. M. Ruocco). #freealaa, mentre lo scrittore e poeta Gabriele Frasca, insieme a Stefano Perna, realizzeranno una lettura dal vivo sonorizzata dalla sua raccolta più recente edita da Luca Sossella, Le Lettere a Valentinov. Con Piero Sorrentino.

15 Mag 2022