Vai al contenuto principale

Eta Beta Gli oggetti ci parlano e parlano tra loro, il boom dell'internet delle cose

Eta Beta

Gli oggetti ci parlano e parlano tra loro, il boom dell'internet delle cose

Sono negli abiti, dentro i semafori, nei termostati. O anche nei campi, nelle auto, nelle fabbriche. Malgrado non ce ne accorgiamo, milioni di sensori regolano le nostre vite raccogliendo dati, attivando funzioni in automatico, permettendo agli algoritmi di analizzare, sorvegliare, fare previsioni in ogni ambito. Oltre a cellulari e computer, circa 7 miliardi di oggetti sono oggi collegati a internet. E insieme a tanti vantaggi pongono problemi nuovi, dal rispetto della nostra privacy alla difesa da nuovi attacchi informatici. In occasione della conferenza milanese IoThings World, Eta Beta racconta gli scenari di un mondo in cui ogni cosa è connessa al web e interconnessa alle altre cose. Ospiti: Antonio Cirella, uno degli organizzatori di IoThings World, la conferenza in programma a Milano; Carlotta Manzoni, responsabile innovazione Neorurale, azienda lombarda che utilizza sensori in agricoltura; Guido Parissenti, cofondatore di Apogeo Space, startup che fornisce servizi di Internet delle cose tramite una costellazione di microsatelliti, con cui copre le aree prive di connessione a internet, come aree deserte e oceani Con Massimo Cerofolini Regia Paola de Gaudio

11 Giu 2022