Vai al contenuto principale

Qui comincia Ingo Schulze, "La felicità dei mobilifici" (Marietti 1820)

Qui comincia

Ingo Schulze, "La felicità dei mobilifici" (Marietti 1820)

Con Attilio Scarpellini. Scelte musicali di Federico Vizzaccaro. Regia di Francesco Mandica | Ingo Schulze, "La felicità dei mobilifici", a cura di Stefano Zangrando (Marietti 1820) | Come siamo giunti a considerare "normale" ciò che avviene sotto i nostri occhi giorno dopo giorno? La mercificazione dei rapporti umani, la polarizzazione crescente fra ricchi e poveri, la pressione dei rifugiati alle porte dell'Europa, lo sfruttamento neocoloniale di ampie parti del Pianeta per nutrire il benessere dell'Occidente. Di tutto ciò andrebbe piuttosto colta l'assurdità, se solo sapessimo prenderne coscienza. Ingo Schulze, che ha sperimentato il passaggio dal socialismo reale al capitalismo globale, si serve in questi testi della propria esperienza biografica per approdare a una riflessione senza sconti sulle contraddizioni del presente.

22 Lug 2022