Vai al contenuto principale

Radio3 Scienza Videogioco dunque imparo

Radio3 Scienza

Videogioco dunque imparo

I videogiochi trovano ampia diffusione per soddisfare i bisogni ludici di bambini, adolescenti e adulti. A preoccupare, spesso, è l'impatto che possono avere su giovani e giovanissimi alcuni videogames che sollecitano azioni violente: e si sostiene che possano rendere violenti chi li utilizza. In realtà molti studi recenti sembrano dimostrare che questo è solo un pregiudizio infondato. Al contrario, i videogames predispongono all'apprendimento, aiutano a sviluppare abilità logiche e percettivo-motorie. E sono validi alleati nella gestione dello stress e per il training di capacità cognitive, come ci spiega Federica Pallavicini, ricercatrice all'Università di Milano-Bicocca. E non finisce qui: i videogames possono essere impiegati per veicolare progetti educativi? Per avvicinare alla cultura scientifica e alla conoscenza del territorio? lo chiediamo a Luca Carrubba, co-direttore di ArsGames e curatore della mostra "Homo Ludens" della Fondazione La Caixa. Anche alcuni decenni fa si sono registrate estati particolarmente calde, con molte settimane di temperature elevate e scarse precipitazioni. Che cosa rispondere a chi sostiene che questa è la prova che non è in atto alcun cambiamento climatico? Lo chiediamo ad Antonello Provenzale, direttore dell'Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR, autore del saggio "Coccodrilli al Polo Nord e ghiacci all'Equatore" (Rizzoli 2021). Al microfono Luca Tancredi Barone.

08 Ago 2022