Vai al contenuto principale

Radio3 Scienza Connessioni senza uguali

Radio3 Scienza

Connessioni senza uguali

Nei giorni scorsi sui cieli italiani è passato un treno di puntini luminosi che si muovevano velocemente e in linea retta. Non sono UFO, ma Starlink: i satelliti di Elon Musk, pensati per portare internet ad alta velocità ovunque, superando il digital divide su scala mondiale. Come funzionano? Siamo destinati a osservare sempre più spesso uno "spettacolo" del genere? Lo spazio, e in particolare l'orbita bassa della Terra, diventano sempre più affollati: con quali conseguenze? Risponde Luisa Innocenti, a capo del Clean space office dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA). Proprio lo sviluppo di Internet in questi ultimi decenni è stato uno dei fattori che ha contribuito a generare il mondo globalizzato e fortemente interconnesso in cui viviamo. Tra mercati finanziari globali, fake news che si diffondono a macchia d'olio e una pandemia partita da un mercato asiatico è chiaro che a un mondo sempre più connesso corrisponde anche un mondo sempre più complesso. E questa complessità può diventare difficile da comprendere, da prevedere, da gestire. Come si può affrontare e studiare la complessità? Come si riesce a comprendere l'evoluzione di un sistema complesso? Come pianificare, quindi, un mondo migliore, più sostenibile e con maggiori opportunità per tutti? Sono queste le domande che giriamo a Guido Caldarelli, docente di fisica teorica all'università Ca' Foscari di Venezia e autore del libro "Senza uguali. Comprendere con le reti un mondo che non ha precedenti" (Egea edizioni 2022). Al microfono Marco Motta

23 Ago 2022