Vai al contenuto principale

Tutta la città ne parla Assorbenti gratuiti come in Scozia?

Tutta la città ne parla

Assorbenti gratuiti come in Scozia?

In Scozia è entrata in vigore il 15 agosto la legge - approvata nel 2020 - sulla gratuità di assorbenti e altri prodotti sanitari legati al ciclo mestruale nelle strutture come farmacie, centri di aggregazione sociale e centri giovanili, oltre a scuole e università dove erano già disponibili. La decisione è avvenuta in base alla difficoltà economica di molte donne, specie giovani, ad accedere a questi prodotti, problema che spesso ha impedito loro ad esempio di frequentare la scuola per alcuni periodi. Si fa appello dunque alla cosiddetta dignità del ciclo mestruale, un tabù e ancora fonte di imbarazzo specie per le giovanissime. Una battaglia culturale, secondo la promotrice della legge, la laburista Monica Lennon. Il dibattito è già aperto in molti paesi del mondo come Spagna, Germania, Nuova Zelanda, ed è legato al tema del congedo lavorativo per le donne con mestruazioni dolorose. A che punto siamo in Italia, oltre ad aver abbassato l'iva dal 22 al 10 % su questi prodotti? Si tratta di una vera rivoluzione? Ospiti di Pietro Del Soldà Dacia Maraini, scrittrice, Igiaba Scego, scrittrice, per "Internazionale" aveva scritto "Le mestruazioni sono una cosa seria" (2016). Tra i suoi ultimi libri "Africana. Raccontare il Continente al di là degli stereotipi" (curato con Chiara Piaggio, Feltrinelli 2021), Monica D'Ascenzo, giornalista finanziaria e scrittrice. Attualmente lavora nella redazione di Finanza & Mercati de Il Sole 24 Ore e dal 2016 è ideatrice e responsabile di Alley Oop – L'altra metà del Sole, il blog multifirma del Sole 24 Ore dedicato alla diversity, Claudia Torrisi, giornalista, collabora con Valigia Blu, Open Democracy e altre testate, Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia.

17 Ago 2022