Vai al contenuto principale

Lo stato parallelo 7. A Milano: depistaggi e intimidazioni

Lo stato parallelo

7. A Milano: depistaggi e intimidazioni

Mentre inevitabilmente trapelano le prime notizie relative al ritrovamento delle carte, i magistrati incominciano i primi interrogatori: anzi saranno gli stessi implicati che, secondo uno schema già testato, cercheranno un abboccamento con il pm Guido Viola per… esercitare delle pressioni, per intimidirlo. Ma la strategia non funziona e i generali Palumbo e Picchiotti diventano i primi interrogati. La loro deposizione diventerà fondamentale per risalire a Gelli e al suo ruolo di orditore di questa strategia di potere occulto. I tentativi di intimidazione nei confronti della magistratura milanese tuttavia non cesseranno: calunnie, depistaggi, tentativi di screditamento delle fonti e delle prove sono state messe in atto da tutto il sistema criminale. Da un'idea di Gherardo Colombo e Danco Singer. Un podcast prodotto da Frame-Festival della Comunicazione per Rai Play Sound I testi e la voce principale sono di Gherardo Colombo La seconda voce è di Marcello Moronesi La supervisione editoriale è di Silvia Di Pietro e Veronica Scazzosi.

10 Ott 2022