Vai al contenuto principale

Qui comincia Sembra vivo! Sculture iperrealiste dei più grandi artisti contemporanei (Palazzo Bonaparte, Roma)

Qui comincia

Sembra vivo! Sculture iperrealiste dei più grandi artisti contemporanei (Palazzo Bonaparte, Roma)

Con Attilio Scarpellini. Scelte musicali e regia di Ennio Speranza | Sembra vivo! Sculture iperrealiste dei più grandi artisti contemporanei (Roma, Palazzo Bonaparte, dal 26 maggio all'8 ottobre) | Una mostra dedicata alla scultura iperrealista in cui sono esposte 43 mega-installazioni dei più grandi artisti contemporanei. Gli artisti esposti, 29 in tutto, sono i più importanti protagonisti a livello internazionale: da Maurizio Cattelan (presente con opere iconiche quali i piccioni dell'installazione "Ghosts" o la famosa banana, meglio detta "Comedian") a Ron Muech che espone anche una gigantesca testa di uomo "Dark Place", fino a George Segal, Carole Feuerman, Duane Hanson e molti altri ancora. Una mostra che provoca, interroga e riunisce gli artisti che più di tanti altri hanno fatto discutere: cosa ha portato le sculture iperrealiste a creare un cortocircuito nella mente dei visitatori? Sappiamo che non sono reali, eppure quella pelle, i capelli, le barbe, le dita ci dicono il contrario. I corpi nudi ci scandalizzano, gli occhi ci ipnotizzano e quelle dimensioni a volte perfettamente in scala e a volte sbagliate ci confondono: Sembra vivo! Lo è davvero? Una vasta selezione di opere, provenienti da collezioni di tutto il mondo, che rivela il carattere internazionale del movimento iperrealista che, dagli anni '70 in poi, si è costantemente evoluto adottando tecniche sempre nuove e variegate di modellazione, fusione e pittura della materia, per raggiungere livelli sempre più alti nella rappresentazione realistica della figura umana. Le sculture iperrealistiche emulano le forme, i contorni e le texture del corpo umano o sue singole parti creando una strabiliante illusione visiva e un'estrema verosimiglianza; sculture a grandezza naturale di persone comuni che imitano la presenza molto palpabile di un altro essere umano. Sembra vivo! è una mostra "supervisiva" che, tra arte e filosofia, porta a una riflessione sul significato dell'essenza del visibile attraverso opere e figure anonime a grandezza naturale che riproducono - in modo quasi maniacale - la realtà, con grande attenzione per i dettagli più infinitesimali che creano un impatto quasi surreale, in cui l'osservatore è automaticamente portato ad interrogarsi sull'efficacia della mimesis e sulla veridicità dell'illusione, in una rappresentatività che supera il Realismo e travalica il senso del vero. La mostra è ideata dall'Institut für Kulturaustausch, Germany, curata da Maximilian Letze in collaborazione con Nicolas Ballario ed è prodotta e organizzata da Arthemisia. Il catalogo è edito da Skira.

06 Giu 2023