Vai al contenuto principale

Qui comincia Emir Kusturica, "L'angelo ribelle" (La nave di Teseo)

Qui comincia

Emir Kusturica, "L'angelo ribelle" (La nave di Teseo)

Con Attilio Scarpellini. Scelte musicali di Ennio Speranza. Regia di Francesco Mandica | Emir Kusturica, "L'angelo ribelle", trad. di Alice Parmeggiani (La nave di Teseo) | II romanzo d'esordio di Emir Kusturica. Peter Handke si trova a Stoccolma per ricevere il Premio Nobel per la Letteratura, tra molte polemiche. Con lui, un gruppo di amici, tra cui Emir Kusturica. Da qui inizia la narrazione, che si muove nel tempo e nello spazio, da Stoccolma alla Serbia, alla Spagna, al Kossovo. La narrazione oscilla tra il racconto autobiografico, il racconto della amicizia con Peter Handke e l'invenzione. Il filo conduttore del racconto è la figura del falco, che accompagna la vita dell'autore nei momenti importanti e che, nella traduzione della sua gente, è portatore di un destino felice e lava via la sfortuna. Ne emerge un libro politicamente scorretto, in difesa di Handke, e in difesa della libertà di espressione e della libertà dell'arte: in Handke Kusturica riconosce le qualità del grande scrittore e artista ma, soprattutto, quelle dell'uomo buono, pronto a sacrificarsi per i più deboli e a mettere a rischio la sua carriera pur di rimanere fedele ai suoi principi.

07 Lug 2023