Vai al contenuto principale

Rosa Gambella 22. Rosa Gambella - In antis a su casteddu aragonesu

Rosa Gambella

22. Rosa Gambella - In antis a su casteddu aragonesu

ROSA GAMBELLA di Enrico Costa - CAPITOLO 22. Il boia di Sassari, Mastro Belardino, è impegnato da quattro giorni a preparare gli attrezzi nella sala della tortura. Viene poi costretto a restare sveglio una notte intera con lo scopo di elevare la forca per tempo in piazza Castello. Gli arrestati sono dodici, ma i designati al patibolo sono rimasti in quattro: Don Giovanni Solinas, Leonardo Trombetta e i due fratelli Giacomo e Lorenzo Gambella. Il viceré Perez li vuole morti perché sono stati i più accesi nel denunciarlo al re in quanto assassino della moglie Donna Rosa. Ma gli basterebbe anche solo Lorenzo. Indossati gli indumenti del tormento, i quattro compagni di fede vengono assicurati alla fune e lasciati appesi per diverse ore di fronte al popolo sgomento. Traduzione Salvatore Taras. Collaborazione Daniele Monachella. Regia Donatella Meazza. Tecnico Paolo Consolidani. Una produzione Rai Sardegna

07 Dic 2023