Vai al contenuto principale

Cento un secolo di Radio 17 gennaio 1942: nasce il pugile statunitense Muhammad Alì

Cento un secolo di Radio

17 gennaio 1942: nasce il pugile statunitense Muhammad Alì

Cassius Marcellus Clay Jr. inizia il pugilato a 11 anni, per caso, in una palestra di Louisville. Dopo una brillante carriera da dilettante, alle Olimpiadi di Roma del 1960 conquista l'oro nei pesi mediomassimi. Il suo record amatoriale è di 100 vittorie e 5 sconfitte. Nel 1964 diviene musulmano e in omaggio alla nuova fede assume il nome di Muhammad Alì. Si rifiuta di servire la patria nella guerra del Vietnam e viene condannato a due anni di carcere. Il 29 ottobre 1974 a Kinshasa batte George Foreman, riprendendosi il titolo dei pesi massimi. Colpito dal morbo di Parkinson, accenderà la fiaccola olimpica alle Olimpiadi di Atlanta del 1996. Ascoltiamo la sua voce dal Gr2 dell'8 dicembre 1978 durante la conferenza stampa indetta per smentire la sua intenzione di ritirarsi dallo sport e per confermare di voler affrontare il pugile Alfio Righetti. Passiamo poi a Monica Vitti, gigante della storia dello spettacolo, cinema, teatro, televisione e non solo. Anche in radio, Monica Vitti è protagonista. Il suo esordio nella prosa radiofonica avviene in 'Monica o come tu mi vuoi' del 1968. La trasmissione vuole essere un'antologia di Monica Vitti, attrice drammatica e comica, vista e interpretata, però con l'occhio e l'esperienza di quel momento. Lei stessa collabora alla riduzione dei testi con Umberto Ciappetti e Andrea Camilleri, regista della trasmissione. Inoltre come partner può contare su Gianrico Tedeschi e Paolo Panelli per le interpretazioni comiche, Umberto Orsini e Alberto Lupo per gli interventi drammatici. E ci sono anche le opinioni di Michelangelo Anotnioni, Arthur Miller e Roger Vadim. Ascoltiamola in un estratto dalla 1' puntata del 14 luglio 1968 sul Secondo Programma. Con Umberto Broccoli. Un programma scritto con Patrizia Cavalieri. Regia di Luca Bernardini.

17 Gen 2024