Vai al contenuto principale

Qui comincia Donato Zoppo, "Lucio Battisti. Scrivi il tuo nome su qualcosa che vale" (Aliberti)

Qui comincia

Donato Zoppo, "Lucio Battisti. Scrivi il tuo nome su qualcosa che vale" (Aliberti)

Con Arturo Stalteri. Scelte musicali e regia di Ennio Speranza | Donato Zoppo, "Lucio Battisti. Scrivi il tuo nome su qualcosa che vale" (Compagnia editoriale Aliberti) | A venticinque anni dalla morte e nell'anno in cui avrebbe compiuto gli ottanta, un'"autobiografia" di Lucio Battisti scritta con le sue stesse parole. 14 settembre 1982. Numero Uno pubblica "E già", il primo album di Battisti dopo la discussa separazione da Mogol. I testi sono ufficialmente di Grazia Letizia Veronese, sua moglie, che per l'occasione è ribattezzata Velezia. Ma è Lucio che canta in prima persona. Un disco straordinario e unico: perché qui Lucio parla davvero di sé, come non ha mai fatto prima. Gli amori passati e quello presente per la donna della sua vita. Le passioni musicali e quelle per la vita all'aria aperta, le paure, le timidezze, le speranze per il futuro. Partendo da questa intuizione, Donato Zoppo ha scritto una originale biografia del grande Lucio. Un libro "filologico", in cui Battisti è raccontato con le sue stesse parole e le sue atmosfere musicali. Canzone per canzone: perché ogni brano di "E già" è un frammento di vita. Basta solo saperlo decifrare e leggere nel senso giusto, come l'autore di questo libro ci aiuta a fare. Prefazione di Franco Zanetti.

02 Feb 2024