Vai al contenuto principale
Ad alta voce

Rinascimento privato

Elisabetta Piccolomini legge Rinascimento Privato di Maria Bellonci, edizione Mondadori, riduzione in 15 puntate di Chiara Valerio | "Forse mai vi saluterò con la commozione di stasera avendo scoperto in voi una delle rarissime creature che vivono una libertà inventata giorno per giorno secondo i chiari e gli scuri delle proprie verità." Rinascimento privato è almeno tre cose: l'autobiografia di Isabella d'Este, una storia d'amore o forse ossessione che si consuma e si alimenta per lettera, la descrizione tridimensionale di quel mondo che è stato il rinascimento italiano e che rimane l'archetipo di ogni idea di rinascimento. Maria Bellonci aveva definito romanzo questa autobiografia e romanzo è per il linguaggio che echeggia di rinascimento, ma è contemporaneo, per un personaggio inventato ma perfettamente plausibile come Robert de la Pole, per la scelta dell'io che – come ha scritto Yourcenar per Memorie di Adriano – si mette in testa a un'opera dalla quale si vuole cancellare se stessi. Così nei giorni del Premio Strega, Elisabetta Piccolomini leggerà Ad Alta Voce Rinascimento privato scritto dalla donna che lo ha ideato, insieme agli amici della domenica.

Episodi