Vai al contenuto principale
Tre soldi

Le città e la paura. Effetto Lisbona.

"Le città e la paura. Effetto Lisbona." di Francesca Berardi - Le città, diceva Italo Calvino, sono luoghi di memoria, desideri, scambi, di segni d'un linguaggio... sono queste le ragioni segrete che spingono le persone a sceglierle. Molte città sono anche luoghi di paura. Paura di perdere la casa, di non potersi più permettere un affitto, di non poter più restare. Una paura che si fa strada tra discorsi sulla rinascita dei quartieri, su ritrovati splendori, tra milioni di turisti e milioni di euro in investimenti. Nelle prime quattro puntate andremo a Lisbona, per raccontare attraverso storie personali l'impatto che fenomeni come la gentrificazione, il turismo di massa e la finanziarizzazione del patrimonio immobiliare hanno sulla salute mentale, individuale e collettiva, delle persone. Soprattutto racconteremo come parlare di diritto alla casa significhi anche parlare di questioni di classe, genere e razza. Tra la quarta e quinta puntata ci sono stati di mezzo una pandemia e una lunga passeggiata a Venezia. Anche qui il diritto alla casa è strettamente legato alla salute, non solo delle persone ma della città stessa: può una città definirsi tale se non offre case da abitare? Le puntate su Lisbona sono state realizzate nell'ambito del progetto europeo Horizon2020 ROCK (GA: 730280). A Lisbona si è focalizzato su Marvila ed è stato condotto dall' Instituto de Ciências Sociais (ICS - Universidade de Lisboa). L'immagine di copertina è di Lucio Schiavon - Città immaginaria #3 di Lucio Schiavon (2018). Le fotografie a corredo degli episodi sono di Francesca Berardi.

Episodi