Vai al contenuto principale

Tre soldi Non avere paura. Storia di un campus per adolescenti a Corinaldo

Tre soldi

Non avere paura. Storia di un campus per adolescenti a Corinaldo

"Non avere paura. Storia di un campus per adolescenti a Corinaldo" di Graziano Graziani - Be Your Hero è un progetto immaginato da Sineglossa, un collettivo artistico di Ancona, per aiutare ragazze e ragazzi adolescenti a ragionare sulle proprie paure e cercare di vincerle attraverso uno sport particolare e non competitivo, l'Art du déplacement (simile al Parkour, ma più comunitario). Si comincia affrontando le proprie vertigini e si finisce per guardare nei propri abissi personali. Corinaldo, il paese in cui il campus ha avuto luogo, è anche il luogo dove nel dicembre del 2018 si è verificata la tragedia della Lanterna Azzurra, la discoteca in cui sono morte sei persone, alcune giovanissime. Immaginare in quel posto un progetto sulle paure significava anche cercare di rimarginare una ferita collettiva, attraverso la cultura e lo sport. La pandemia da Covid-19, tuttavia, ha scombussolato i piani: il progetto è stato spostato in avanti, al giugno del 2021, e a quel punto parlare di paura e insicurezza con gli adolescenti ha assunto un significato ancora più vasto.

Episodi

29 Nov 2021

1. #1 | Non avere paura | di Graziano Graziani

#1 | Giugno 2021. A Corinaldo, in provincia di Ancona, comincia un campo estivo denominato BE YOUR HERO, sii il tuo eroe, dedicato agli adolescenti. E' il primo week end in cui si può stare all'aperto, dopo il secondo lungo lockdown per arginare il Covid 19. Vivere confinanti non è stato semplice e adesso ragazze e ragazzi del paese, ma anche delle città limitrofe, invadono le strade provando a stare in equilibrio sui muretti, a saltare, a superare ostacoli. Stanno imparando i primi rudimenti dell'ADD, l'Arte du Deplacemont, una disciplina simile al più famoso Parkour, ma basata sulla cooperazione anziché sulla competizione. È disciplina sportiva, ma anche in un certo senso una filosofia, e l'obiettivo di questo campo estivo – che parla di eroi, di ostacoli da superare di abilità da acquisire – è in realtà un modo per affrontare le proprie paure.
30 Nov 2021

2. #2 | Non avere paura | di Graziano Graziani

#2 | Le strade di Corinaldo, in provincia di Ancona, sono piene di ragazzi e ragazze che provano a saltare scalinate, si appoggiano alle pareti, scavalcano muretti. Si allenano seguendo la dispiplina dell' ADD, ma l'attività sportiva è solo il primo passo. Affrontare la vertigine dell'altezza servirà poi a confrontarsi con la vertigine delle proprie paure, quelle che ognuno di porta dentro. È questo l'obiettivo di BE YOUR HERO, campus estivo e progetto artistico, che stiamo raccontando in questo documentario.
01 Dic 2021

3. #3 | Non avere paura | di Graziano Graziani

#3 | Il parroco di Corinaldo è uno dei riferimenti del paese, soprattutto per i ragazzi in età scolare, quelli a cui è dedicato il campus BE YOUR HERO, che stiamo raccontando in questo documentario. Nella parrocchia ci sono strutture sportive, luoghi di aggregazione, un punto di osservazione privilegiato sulle emozioni e anche sulle paure dei più giovani. È proprio il parroco a raccontare di come sullo stato d'animo della comunità pesino ancora i fatti della Lanterna Azzurra, la discoteca dove nel dicembre del 2018 sono morte sei persone, cinque delle quali giovanissime. Alda e Amelio sono due genitori di una ragazza che quella notte si trovava alla Lanterna Azzurra, un locale che hanno frequentato anche loro da giovani. Tra la domanda di sicurezza e il desiderio dello stare assieme, mi raccontano come questa storia ha cambiato il modo di vedere le cose sia per loro, come genitori, che per le loro figlie.
02 Dic 2021

4. #4 | Non avere paura | di Graziano Graziani

#4 | Radio Controluce è un progetto radiofonico di adolescenti con base in Ancona. Elena e Alice sono venute a Corinaldo per il progetto Be Your Hero, per raccontare le fragilità dei loro coetanei e la loro visione del futuro. Hanno scelto di non toccare il tema del dramma della Lanterna Azzurra, anche se sanno che l'insicurezza, per una parte dei ragazzi della zona, nasce anche da quell'episodio. D'altronde è qualcosa che hanno provato anche loro, che nel 2018 avevano l'età di chi era andato a quella serata in discoteca.
03 Dic 2021

5. #5 | Non avere paura | di Graziano Graziani

#5 | Roosevelt diceva che l'unica cosa che dobbiamo temere è la paura stessa. Non so se tutti siamo in grado di fare questo salto logico. Ma alla fine di Be Your Hero, l'idea che mi sono fatto è che per gli adolescenti di Corinaldo stare assieme senza sentirsi giudicati è un primo potente antidoto.