Vai al contenuto principale

Tre soldi Oltre lo sport

Tre soldi

Oltre lo sport

Cosa succede quando un infortunio, un incidente e soprattutto l'età che avanza allontana l'atleta dallo sport agonistico? Cosa c'è alla fine dell'ultima corsa quando la vita pretende una svolta alla carriera e all'identità di un atleta? Oltre ai recenti ritiri di stelle come Usain Bolt, Kobe Bryant o Francesco Totti o di quelli inevitabilmente a seguire di Gianluigi Buffon, Valentino Rossi, Federica Pellegrini o Roger Federer c'è una massa di sportivi di fronte al bivio più importante della loro vita: la prima vera gara fuori dallo sport. Qualcosa che anche tu hai vissuto in prima persona e che continua a seguirti come un'ombra e che fa esplodere ogni volta i tuoi ricordi. Qui sono radunate cinque storie di campioni che ci ricordano la loro carriera dalla prima scintilla agli ultimi fuochi. Parliamo di Giuseppe Abbagnale due medaglie d'oro olimpiche nel canottaggio. Marta Pagnini ex capitana della straordinaria squadra di ginnastica ritmica argento alle Olimpiadi di Londra, del velocista plurimedagliato Maurizio Mercuri. E ancora del capitano del settebello di pallanuoto oro alle Olimpiadi di Barcellona Mario Fiorillo e del fuoriclasse della ginnastica Yuri Chechi.

Episodi

09 Apr 2018

1. Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #1

#1 | Giuseppe Abbagnale | Quel numero incalcolabile di uscite in barca alle prime luci del giorno, la massa di energie spese per forgiare muscoli polmoni a fendere l'acqua con la leggerezza di un cormorano lo hanno portato a vincere qualcosa come sette mondiali e due ori Olimpici scanditi indissolubilmente dalla voce di Giampiero Galeazzi.
10 Apr 2018

2. Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #2

#2 | Marta Pagnini | Aveva iniziato piccolissima ma già sognava da grande, per la prima volta la grazia e la disciplina hanno dato vita a una creatura fiabesca che insieme alle sue compagne di ginnastica ritmica hanno fatto fiorire un movimento non solo sportivo ma un'esperienza collettiva e emozionale.
11 Apr 2018

3. Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #3

#3 | Maurizio Mercuri | Il codice genetico dei ricordi non ha scansioni temporali, viaggia per altre strade, segue impulsi ancestrali. Il profumo dell'erba appena bagnata, il suono dei chiodi delle scarpette che graffiano la pista, il vento che ti danza intorno, il raccoglimento in un silenzio quasi mistico prima dello sparo dello starter.
12 Apr 2018

4. Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #4

#4 | Mario Fiorillo | L'Italia ha vinto, all'ultimo secondo o giù di lì. La gioia ti si era scaraventata addosso. Eri inondato da quella felicità immensa, inspiegabile, forse ridicola che solo lo sport riesce a dare. Per un attimo ti sei sentito forte, come se avessi vinto anche tu. Avresti voluto gettarti insieme ai tuoi eroi in quell'acqua azzurra come la vita. Come quando eri poco più che bambino e con gli occhi ancora annegati di cloro tornavi a casa in bici.
13 Apr 2018

5. Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #5

#5 | Jury Chechi | Un rumore di tappeti elastici, di volteggi che rombano nella palestra richiamano la tua attenzione. C'è un ragazzo coi capelli rossi che sembra dirigere un circo. Si chiama Yuri, lo avvicini e ti spiega che si chiama così perché suo padre ha scelto quel nome in omaggio a Gagarin il primo uomo che volò nello spazio, il destino aveva marchiato la sua vita. Lo aveva lanciato in alto, in un volo lunghissimo.