Vai al contenuto principale

Le meraviglie Reggio Emilia

Le meraviglie

Reggio Emilia

I luoghi meravigliosi di Reggio Emilia raccontati a Radio3 da scrittori, poeti, studiosi e artisti. Ascolta "Le meraviglie" di Radio3 in podcast >>

Episodi

28 Mar 2020

Biblioteca Panizzi a Reggio Emilia raccontata da Massimo Raffaeli

Nel cuore di Reggio Emilia, la Panizzi è una meraviglia speciale perché non solo è una grande biblioteca di pubblica lettura ma è anche un luogo di conservazione che ha fondi di un pregio davvero inestimabile. La visitiamo, ascoltandone la storia, percorrendone gli spazi e assaporandone l'atmosfera con Massimo Raffaeli. Massimo Raffaeli scrive su quotidiani e periodici, fra cui "il manifesto" e "Il Venerdì di Repubblica". Collabora a Radio 3 Rai e alla Radio Svizzera italiana. Ha curato l'edizione di autori italiani (fra cui Alberto Savinio, Primo Levi, Carlo Cassola, Mario Soldati) e ha tradotto alcuni classici della moderna letteratura francese, da Artaud, Genet e Céline a Crevel e Duvert. Parte della sua produzione è raccolta in diversi volumi, fra cui Novecento italiano (2001), Bande à part. Scritti per 'Alias' (2011, "Premio "Brancati"), I fascisti di sinistra e altri scritti sulla prosa ( 2014), L'amore primordiale. Scritti sui poeti (Gaffi 2016) e Marca francese (Vydia 2019). Le foto della biblioteca sono di Franco Camparini
01 Ott 2017

Sala del Tricolore a Reggio Emilia raccontata da Giuseppe Caliceti

Reggio Emilia: qui si trova il luogo che condensa gli eventi che hanno determinato la nascita della nostra bandiera. Percorriamo con Giuseppe Caliceti (scrittore, divulgatore e maestro elementare), lo spazio tra l'Hotel della Posta e la Sala del Tricolore.  Ci lasciamo alle spalle l'antica Via Emilia, attraversiamo Piazza Camillo Prampolini per raggiungere il Consiglio Comunale. Caliceti ci racconta come la Rivoluzione Francese e la Repubblica Cisalpina diedero inizio ad un nuovo respiro nei rapporti tra Reggio Emilia e le più blasonate città vicine. La Sala del Tricolore continua a rappresentare percorsi di emancipazione e di inclusione sociale oltre a testimoniare e segnare come simbolo civile l'Unità Nazionale.
07 Mar 2020

Scuola Comunale dell'infanzia Diana a Reggio Emilia raccontata da Laura Pazzaglia

La Scuola Comunale dell'Infanzia Diana si trova immersa nei Giardini Pubblici, nel cuore del centro storico di Reggio Emilia ed è anche simbolicamente al centro del sistema educativo comunale da 0 a 6 anni per cui la città è nota in tutto il mondo. L'edificio della scuola fu inaugurato il 7 marzo 1970, dando corpo al pensiero-azione del grande pedagogista reggiano Loris Malaguzzi. Attraversando gli spazi iconici della Scuola (l'atelier, la piazza, il giardino) e incontrando bambine e bambini che oggi li abitano, Laura Pazzaglia racconta la storia della Scuola Diana intrecciata con la peculiare storia della comunità reggiana. La voce delle donne unite in città, un'azione politico-amministrativa coraggiosa e lungimirante, in dialogo con il pensiero di Malaguzzi, hanno scritto questa storia unica. Nel 1991 la Scuola Diana è stata nominata da una giuria internazionale della rivista Newsweek Miglior Scuola per l'Infanzia al mondo. Oggi la Scuola Diana continua ad essere visitata da studiosi e insegnanti provenienti da tutto il mondo, per conoscere l'esperienza delle Scuole e dei Nidi dell'Infanzia del Comune di Reggio Emilia, conosciuta come Reggio Emilia Approach. www.reggiochildren.it Laura Pazzaglia (Milano, 1970) Attrice e progettista culturale, alterna teatro classico come interprete (Emilia Galotti di G.E. Lessing con Pamela Villoresi), spettacoli di narrazione come autrice - interprete, e progetti di ricerca con Maria A. Listur con la quale ha fondato MA*LA pro. Tra gli ultimi spettacoli: LE FANTASTICHE, Storie di Donne Scuole e Creazioni - Omaggio poetico a Gianni Rodari e Loris Malaguzzi, coordinamento artistico di Maria A. Listur; TRIBUNALE in Tour! visita spettacolo al Palazzo di Giustizia; La camminata dei Funamboli per Reggionarra; CHEESE per la Scuola del Paesaggio del Parmigiano Reggiano; Garibaldi 32 - Storia del QUARTETTO ITALIANO, scritto con Alessandro Di Nuzzo. Ha scritto: Donne che lavorano con il cuore (Aliberti editore, 2004).
22 Mar 2020

Teatro Municipale Romolo Valli a Reggio Emilia raccontato da Mauro Severi

Scopiamo il Teatro Romolo Valli percorrendolo in tutti i suoi ambienti guidati da chi lo conosce davvero bene : l'architetto Mauro Severi che nel 1999 ha diretto i lavori di restauro portando alla luce immagini, arredi, decorazioni, ori e stucchi originali. il Valli è il tempio laico di Reggio Emilia, costruito nel 1857 e arrivato a noi perfettamente conservato, un luogo meraviglioso perché che ci parla della nostra storia, del nostro ingegno e delle nostre eccellenze. Fondazione I Teatri di Reggio Emilia: www.iteatri.re.it Mauro Severi Architetto, svolge attività di progettazione nel campo dell'architettura contemporanea con specifiche esperienze nel restauro. L'interesse per la storia e la conservazione delle testimonianze del passato, nonché la valorizzazione e l'esposizione di beni artistici e documentari, hanno caratterizzato e improntato parte della sua attività professionale, con ricerche, pubblicazioni, progetti di restauro e allestimento museale. Tra i suoi interventi anche il restauro del teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia. E' autore di monografie e saggi in materia di storia dell'architettura, infrastrutture e restauro, tra cui: La chiesa di san Francesco in Correggio (Alinea 2000), La Galleria Nazionale dell'Umbria, il progetto espositivo (Silvana 2012), Emilia dalle province all'Area Vasta (2016), San Martino in Rio, la Collegiata e la facciata del Piermarini (Silvana 2017), e come coautore : Il santuario della Madonna della Ghiara a Reggio Emilia (Allemandi 1997), Reggio Emilia (Franco Maria Ricci 2001), San Prospero e la Basilica del Patrono di Reggio Emilia (Motta 2005), La cattedrale di santa Maria Assunta, trasposizioni architettoniche e liturgiche, in Storia della Diocesi di Reggio Emilia Guastalla (2012), La cattedrale di Reggio Emilia (Skira 2014), Il duomo ritrovato, la concattedrale di Guastalla (Bertani 2017), Otto interventi residenziali nella pianura emiliana (Silvana 2019)