Vai al contenuto principale
Tre soldi

Siamo realisti!

Una scatola piena di cassette, un raccoglitore con schede di catalogazione e alcune trascrizioni di lunghe interviste, ecco il materiale da cui partiamo questa settimana per raccontarvi schegge del 1968, 'un anno durato decenni'. Storie raccolte da Alessandro Portelli, presidente del Circolo Gianni Bosio, associazione che promuove la raccolta di materiali sonori musicali e di storia orale, e da altri ricercatori nel 2001. I nastri che siamo andate a ricercare nell'Archivio Franco Coggiola del Bosio, contengono storie di persone comuni, che impatto hanno avuto gli sconvolgimenti di quell'anno sulle loro vite? Da allora è davvero cambiato tutto? E cosa davvero è cambiato nella vita di tutti i giorni?

Episodi

12 Mar 2018

1. Siamo realisti! L'archivio '68 del Circolo Gianni Bosio | #1

#1 | Oggi tra i nastri del Fondo '68, conservato nell'Archivio Franco Coggiola del Circolo Gianni Bosio, abbiamo scelto la storia Massimo Taborri. Ferroviere, nel 1968 aveva 15 anni e frequentava il Liceo Plinio, dove partecipò alla prima occupazione senza mai prendere la parola, nonostante la rivendicazione, propria di quell'anno, del diritto di tenere le assemblee e di partecipare attivamente.
16 min