Vai al contenuto principale

Suona la festa Un frammento di canto d'amore: Pier Paolo Pasolini musicista

Suona la festa

Un frammento di canto d'amore: Pier Paolo Pasolini musicista

Pasolini era musicista. Aveva studiato violino, scoprendo la musica di Bach, che definì "un edificio saldissimo nella mia vita". Era attratto dal sublime e dal popolare, adorava Mozart, gli spiritual e la Missa Luba. Ha scritto canzoni in friulano e in romano. Non ha mai considerato la musica un soprammobile, un sottofondo, dedicandole invece riflessioni di rara precisione e acutezza. In conclusione dell'anno di celebrazioni per i 100 anni dalla nascita di Pasolini, Sandro Cappelletto ne ripercorre la vita e le opere, analizzando in modo approfondito il suo rapporto con la musica. Di Sandro Cappelletto. Regia e cura di Federico Vizzaccaro.

Episodi

26 Dic 2022

1. Pasolini e Bach

Un frammento di canto d'amore: Pasolini musicista, di Sandro Cappelletto | ospite della puntata: Mario Brunello. A cura di Federico Vizzaccaro. Ascolti musicali: O. Novacek, perpetuum mobile per violino e pianoforte (Itzhak Perlman, violino, Samuel Sanders, pianoforte) - J.S. Bach, Ciaccona in re minore per violino (violino: Itzhak Perlman) - J.S. Bach, Preludio dalla Partita n.3 per violino (violino: Enrico Onofri) - Siciliano, dalla Sonata n.1 per violino (violino: Enrico Onofri) - Matteo D'Amico, "Celeste Bach" (Sabrina Cortese, soprano - Alessandra Arcangeli, voce recitante) - J.S. Bach, Minuetto dalla Partita n.3 (Mario Brunello al violoncello piccolo) - J.S. Bach, Corrente, dalla Suite n.3 per violoncello (Mario Brunello, violoncello) - J.S. Bach, Adagio da Concerto Brendeburghese n.1 (English Baroque Orchestra, dir. J.E. Gardiner) - J.S. Bach, "Wir Setzen uns mit Tranen Nieder", coro finale dalla Passione secondo Matteo (Bach Collegium Stuttgart, dir. Helmut Rilling)
27 Dic 2022

2. Stile "sublimis", stile "piscatorius"

Un frammento di canto d'amore: Pasolini musicista, di Sandro Cappelletto | Ospite della puntata: Roberto Calabretto. A cura di Federico Vizzaccaro. Ascolti musicali: L. van Beethoven, Allegretto, II mov. dalla Sinfonia n.7 (dir. A. Toscanini) - J.S. Bach, Adagio dal Concerto per oboe e violino BWV1060 (Akademie für Alte Musik Berlin) - J.S. Bach, A. Webern, fuga II (ricercar a 6) da Offerta musicale (London Symphony Orchestra, dir. P. Boulez) - J.S. Bach, Erbarme dich, da La Passione secondo Matteo (Collegium vocale Gent, dir. A. Scholls) - Odetta, Sometimes I fell like a motherless Child - W.A. Mozart, La musica funebre massonica in do minore (Staatskapelle Dresden, dir. P. Schreier), L. Bacalov, Signore mio (from a Hebrew Song), dalla colonna sonora del film "Il vangelo secondo Matteo - G. Haazen, "Gloria", dalla Mesa Luba (Les Troubadours du Roi Baudouin) - J.S. Bach, Dona nobis pace, dalla Messa in si minore (Collegiun Vocale Gent, dir. Ph. Herreweghe) - W.A. Mozart, Adagio da Quartetto "delle dissonanze" (Artis Quartet) - Tema al flauto, dalla colonna sonora di Edipo Re - W.A. Mozart, duetto "Bei Männern, welche Liebe fühlen", da Il flauto magico - W.A. Mozart, "O Isis und Osiris", da Il flauto magico - E. Morricone, estratti dal film "Uccellacci e uccellini"
28 Dic 2022

3. Suoni dal mondo

Un frammento di canto d'amore: Pasolini musicista, di Sandro Cappelletto | Ospite della puntata: Giovanna Marini. A cura di Federico Vizzaccaro | Ascolti musicali: Estratti dalla colonna sonora di Medea - Philippe Koutev, coro "Draga est tmbée malade), canto bulgaro utilizzato in Medea - G. Verdi,"Libramente or piangi", aria da Attila (soprano Maria Callas) - J.S. Bach, Sonatina da Actus tragicus (Cantus Koln, dir. K. Junghaenel), utilizzato in "Appunti per un film sull'India" - Canto delle lavandaie del Vomero (intreprete R. Murolo), utilizzato in Il Decameron - "O se bel ciastel di Udin", canto tradizionale del Friuli (Coro della S.A.T.) - Arturo Zardini, "Stelutis alpinis", villotta (Coro della S.A.T.) - Giovanna Marini, "Lamento per la morte di Pasolini" - G. Marini, P.P. Pasolini, "Tornant al pais" - G. Marini, P.P. Pasolini, "Il dì de la me muàrt"
29 Dic 2022

4. "Le canzoni"

Un frammento di canto d'amore: Pasolini musicista, di Sandro Cappelletto, a cura di Federico Vizzaccaro | Ascolti musicali: Pippo Barzizza e la sua orchestra, "Tornerai" (1938) - Gabriella Ferri, Cristo al Mandrione (P. Piccioni, P.P. Pasolini) - Laura Betti, La parade du suicide (G. Fusco, P.P. Pasolini, J. Rougeul) - Fausto Amodei, Per i morti di Reggio Emilia (da Cantacronache, 3) - Laura Betti, Vittorio De Sica, Ballata da L'opera da tre soldi di B. Brecht e K. Weill - Laura Betti, E invece no (P. Umiliani) - Laura Betti, Macrì Teresa detta Pazzia (P. Umiliani, P.P. Pasolini) - Marcello Panni, Marylin (testo di P.P. Pasolini) - Laura Betti, Valzer della toppa (P. Umiliani, P.P. Pasolini) - Ennio Morricone, Domenico Modugno, Titoli da Uccellacci e Uccellini - Domenico Modugno, Che cosa sono le nuvole (testo di P.P. Pasolini) - W.A. Mozart, Adagio, dal Quintetto K516 (Melos Quartet con Franz Beyer, secondo violino)
30 Dic 2022

5. "Tra la carne e il cielo"

Un frammento di canto d'amore: Pasolini musicista, di Sandro Cappelletto | Ospite della puntata: Giovanni Giuriati. A cura di Federico Vizzaccaro. Ascolti musicali: Gato Barbieri, tema estratto da "Appunti per un'Orestiade" - Warchaviannka (Coro dell'Armata Rossa) - Ennio Morricone, Tema di Aziz, da Le mille e una notte - W.A. Mozart, Adagio dal Quartetto K458 - Song of Rejoicing, canto del Nepal (reg. da Caspar Cronk) - Zesa Viola, Canto della tradizione campana (reg. da Alan Lomax) - Matteo D'Amico, Essi sempre umili (con Sabrina Cortese, soprano - Alessandra Arcangeli, voce recitante) - Azio Corghi, "Tra la carne e il cielo" (Orchestra filarmonica di Torino, dir. Tito Ceccherini) - F. Chopin, Preludio n.20 op.28 per pianoforte (Maurizio Pollini, pianoforte) - J.S. Bach, Pastorella per organo BWV590 (Ton Koopman, organo) - J.S. Bach, Siciliano, dalla Sonata per violino solo n.1 BWV1001 (Enrico Onofri, violino)