Vai al contenuto principale

Tre soldi Un'onda pazza: la voce libera di Peppino Impastato

Tre soldi

Un'onda pazza: la voce libera di Peppino Impastato

A quarant'anni dalla sua morte Tre Soldi ricorda Peppino Impastato, il suo profilo umano, il suo impegno politico e le sue attività di denuncia, attraverso la radio libera che fondò nel 1977, Radio Aut. E lo fa attraverso le parole dei suoi compagni, che vissero insieme a lui quegli anni, e del fratello Giovanni, che, insieme alla madre Felicia, scomparsa nel 2004, ha compiuto la stessa scelta di rottura di Peppino e ha tenuto viva fino a oggi la memoria del fratello. La voce di Peppino Impastato, infatti, è oggi più che mai viva. La forza della sua storia continua a coinvolgere generazioni intere. E a camminare sulle gambe di molti giovani.

Episodi

07 Mag 2018

1. Un'onda pazza | di Mimma Scigliano

#1 | Radio Aut fu fondata da Peppino Impastato nel 1977 a Terrasini in Sicilia. Andrea Bartollotta, Carlo Bommarito e Faro DI Maggio, amici e collaboratori di Impastato, raccontano la nascita e l'impegno di una delle prime radio libere in Italia.
09 Mag 2018

2. Un'onda pazza | di Mimma Scigliano

#2 | Nella notte tra l'8 e il 9 maggio 1978, Peppino Impastato viene assassinato dalla mafia lasciando un vuoto incolmabile nella realtà siciliana e italiana. Il ritrovamento del corpo di Aldo Moro avvenuto la mattina del 9 maggio oscurò la notizia del delitto. Il fratello Giovanni insieme agli amici più stretti ci raccontano quei giorni e il loro Peppino.
11 Mag 2018

3. Un'onda pazza | di Mimma Scigliano

#3 | Sono passati quarant'anni dall'assassinio di Peppino Impastato. La sua figura di uomo e cittadino visceralmente impegnato nel suo territorio lascia un'eredità importante per intere generazioni.