Vai al contenuto principale

Suona l'una Viaggi e miraggi

Suona l'una

Viaggi e miraggi

La musica è la nostra casa, il posto dove siamo cresciuti e abbiamo imparato a camminare. Il XX secolo ci invita ad abitare le case degli altri. Nella musica colta e nelle canzonette, nella musica d'autore e in quella improvvisata, emerge l'immaginazione di ciò che è lontano, la dimensione del viaggio. Puccini, Battiato, i film esotici, Adua bel suol d'amor, la musica "mediterranea". Sogno di conquista in epoca coloniale, sogno erotico (ed esotico) nel quale prendono forma i nostri desideri inconfessabili. E a partire dagli anni '70 sogno di purificazione, viaggio in oriente, arte povera. Infine negli anni '90 utopia multietnica, fragile tentativo di costruire un linguaggio oltre Babele. Con una caratteristica comune: riprodurre attraverso segnali piccoli ma riconoscibili, timbri, scale, parole, il suono di questo viaggio, come un'esperienza omeopatica di smarrimento.

Episodi