Vai al contenuto principale

Zazà - Meridione cultura società -

La domenica dalle 15.00

La letteratura, la musica, lo spettacolo, il teatro, i radio documentari, il racconto e l'approfondimento sui temi della società meridionale e mediterranea. Uno spazio di ragionamento e visibilità sulla vitalità culturale del Mezzogiorno italiano, con uno sguardo che non tralascia l'orizzonte euromeditteraneo, tra creazione e azione sociale. Ogni domenica – dal centro di produzione radiotelevisiva della Rai di Napoli - cerchiamo Zazà nei luoghi più carichi di storia e immaginario, e in quelli più marginali e sconosciuti, per muoverci verso lo sprofondo sud del mediterraneo e del mondo. A cura di Daria Corrias e Marcello Anselmo, in redazione Piero Sorrentino, Massimiliano Virgilio, Mauro Mennuni, Serena Schiffini, Gaetano Prisciantelli.

Lista episodi

05 Giu 2022

Archivi, biblioteche e memoria

Archivi, biblioteche e memoria al centro della puntata di Zazà dal Centro di Produzione Rai di Napoli. Con Antonella Cucciniello, direttrice Biblioteca dei Girolamini, sulle prospettive della storica biblioteca partenopea dopo la chiusura in seguito alla sottrazione di un inestimabile patrimonio librario, lo storico e ricercatore Sergio Luzzatto, Eugenia Vantaggiato, già direttrice degli archivi di Stato di Puglia e Basilicata e della scuola di archivistica di Bari, il saggista e rettore dell'Università per Stranieri di Siena Tomaso Montanari. Da Siracusa, Gaetano Prisciantelli ci porta nella città siciliana all'indomani di una rappresentazione dell'Edipo Re al Teatro Greco. Più di 100 anni fa, in una delle vaste aree archeologiche di Siracusa, l'Istituto nazionale del dramma antico ha rimesso in attività il teatro greco, nel quale 2500 anni fa trovavano posto 15 mila spettatori. Ancora oggi, la stagione teatrale attira un pubblico internazionale. Ma sono numerosi i siracusani che seguono gli spettacoli e li commentano. Per Siracusa il teatro è orgoglio e riscatto. Gli attori, gli artisti, gli autori, il pubblico diventano parte integrante della comunità cittadina.  Di questo ci parlano le persone che abbiamo incontrato. Tra loro: Marina Valensise, consigliere delegato Fondazione INDA, Carlo Staffile, direttore del museo archeologico Paolo Orsi, Robert Carsen, regista, Deborah Lentini, attrice, Davide Sbrogiò, attore.  Per la Finestra sul Mediterraneo con Lea Nocera, intervista ad Ilan Pappe esponente della nuova storiografia israeliana. Disco della settimana: Alessandro Tedesco, MAGMA.
101 min
15 Mag 2022

La ferrovia sotterranea

Migranti, sfruttamento e schiavitù contemporanee. Ne parliamo con Stefano Liberti: giornalista, scrittore e film-maker pubblica da anni reportage di politica internazionale su testate italiane e straniere tra cui ricordiamo Internazionale e il settimanale L'Essenziale; Serena Schiffini dalla Sardegna intervista la regista Stefania Muresu, autrice del mediometraggio Princesa, che affronta il tema della tratta delle donne nigeriane, costrette a prostituirsi in Italia. La protagonista è una giovane che in Sardegna ha iniziato un percorso di emancipazione da gabbie fisiche e psicologiche. Il progetto cinematografico offre uno sguardo sullo scenario di un  Mediterraneo che guarda al Sud, in Africa ma anche nel meridione d'Italia, terra di riti e credenze; con Sabrina Efionayi, autrice del romanzo Addio, a domani (Einaudi Stile Libero) e il racconto in presa diretta di un'italiana di seconda generazione e della sua incredibile storia a Castelvolturno in provincia di Napoli; con Valentina Furlanetto, autrice di Noi schiavisti (Laterza), libro inchiesta vincitore del Premio Alessandro Leogrande Studenti 2022 che racconta il lavoro dei para-schiavi, uomini e donne senza diritti che mandano avanti gran parte della nostra economia. Per la Finestra sul Mediterraneo, a cura di Lea Nocera parliamo di Alaa Abd-el Fattah, intellettuale e attivista egiziano, detenuto politico in sciopero della fame, e del libro dei suoi scritti Non siete stati ancora sconfitti (hopefulmonster, 2021; tr. M. Ruocco). #freealaa, mentre lo scrittore e poeta Gabriele Frasca, insieme a Stefano Perna, realizzeranno una lettura dal vivo sonorizzata dalla sua raccolta più recente edita da Luca Sossella, Le Lettere a Valentinov. Con Piero Sorrentino.
103 min
01 Mag 2022

Dal 1º maggio al 1º maggio

All'origine della Festa dei lavoratori, per ricordare tutte le lotte per i diritti dei lavoratori e il diritto al lavoro a partire dagli storici e studiosi Sandro Portelli e Simona Colarizzi. Dalla Puglia, con Yvan Sagnet e Leonardo Palmisano, facciamo il punto sulla piaga del caporalato e sullo sfruttamento contro i braccianti, mentre con Lorenzo Gasparrini dell'Osservatorio Nazionale sul Lavoro domestico (DOMINA) affrontiamo le emergenze relative al lavoro domestico nel nostro Paese e alle sue particolarità nel Sud Italia. Dalla Sardegna, Serena Schiffini ci parla di turismo e occupazione con Andrea Zara, esperto di turismo e sviluppo locale del Crenos, Centro ricerche economiche Nord Sud delle Università di Cagliari e Sassari, per capire quale sia il peso della voce turismo nell'economia della Sardegna, quanto abbia perso il settore in termini di occupati negli ultimi due anni e, in generale, raffrontando il turismo sardo con quello delle altre regioni del Sud d'Italia. Con Lidia Greco (Ph. D. in Geografia Economica, Università di Durham, UK), professore associato di Sociologia dei processi economici e del lavoro presso l'Università di Bari, un'analisi sullo sviluppo economico e industriale, di mercato e politiche del lavoro, di analisi di genere e terzo settore al Sud. Per la Finestra sul Mediterraneo, a cura di Lea Nocera, parliamo del 1° maggio a Istanbul e delle recenti vicende legate al Processo di Gezi che ha portato alla condanna all'ergastolo per Osman Kavala e a 18 anni di reclusione per sette importanti figure della società civile e dell'attivismo per i diritti umani. Una sentenza storica che si basa sull'accusa, priva di prove, che le proteste di Gezi - il più importante movimento nella storia della repubblica turca, siano state orchestrate per rovesciare il governo. Disco della settimana: Los Chicha Experiencia.
103 min
17 Apr 2022

Passione neapolitana

Una nuova fonte manoscritta di Gaetano Veneziano, che accoglie l'intero ciclo delle Quattro Passioni e altra musica per la Settimana Santa, datata 1683, conferma l'esistenza di una stabile tradizione autoctona della Passione napoletana legata a una consolidata tradizione locale, più antica della Passio di Scarlatti, influenzata dal gusto arcaico e severo spagnolo. Ancora una volta Antonio Florio, con la consulenza musicale di Dinko Fabris, si conferma come l'infaticabile studioso capace di riportare alla luce capolavori dimenticati nelle biblioteche campane: la prima parte della puntata pasquale di Zazà è dedicata alla Cappella Neapolitana nella prima esecuzione moderna di "Passioni barocche napoletane - I rituali della Settimana Santa nel 1683" di Gaetano Veneziano. Iolanda mi nant de nòmini, l'audio documentario del duo multidisciplinare con base in Sardegna, composto da Giorgia Cadeddu e Vittoria Soddu, intervistate da Serena Schiffini, racconta la figura di Orlanda Sassu, poetessa ed ecologista sarda (1924-2015) che ha portato avanti per tutta la sua vita una pratica di registrazione audio per archiviare la memoria del suo paese e della lingua che temeva di perdere. La sua voce supera le barriere temporali e ci accompagna nei luoghi cardine della sua esistenza: il fiume, il villaggio, il mare, la capanna costruita intorno a un ginepro secolare sulle dune di sabbia a Pistis, insieme al compagno Efisio, poeta a sua volta. Iolanda, così conosciuta dalla comunità, ha affidato ai nastri magnetici delle audiocassette il potere di farla viaggiare nel tempo, tornare indietro tra i ricordi del passato e sfidare la possibilità di esistere nel futuro, arrivando fino a noi come voce viva e presente.
104 min
06 Mar 2022

La guerra dei giovani

"I connazionali vogliono fuggire, anche i miei genitori, ma non sanno come fare". Con queste parole è iniziata l'avventura di Svitlana Hryhorchuk, sindacalista ucraina che da molti anni vive in Italia, a Napoli, al confine tra Romania e Ucraina, dove in questi giorni è stata dopo un estenuante viaggio in auto per aiutare i genitori a scappare dal paese sotto assedio dell'esercito russo. Con la preziosa testimonianza di Svitlana si apre la nuova puntata di Zazà in onda domenica 6 marzo alle 15 sulle frequenza di Rai Radio3. È l'occasione per raccontare la presenza della comunità ucraina nel Sud Italia e in Campania (seconda regione italiana dopo la Lombardia per numero di ucraini nel nostro Paese), le loro prospettive con la guerra - che ricordiamo è per queste popolazioni iniziata già nel 2014 - e l'impatto su lavoro e giovani. Sempre i giovani sono al centro della restante puntata di Zazà. Con il libro del sociologo e accademico Isaia Sales, Teneri assassini (Marotta e Cafiero Editori), le ricerche antropologiche di Marzia Coronati, il Rapporto del Gruppo CRC "I diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia" con Raffaella Milano, direttrice dei programmi Italia-Europa di Save The Children, l'intervista di Serena Schiffini ai responsabili del progetto teatrale Cada Die Teatro con i giovani in carcere. Goffredo Fofi dedica il suo ritratto per la rubrica Arcipelago Sud a Pietro Germi (seconda parte). Tornano le rubriche dedicate al racconto delle biografie migranti di Sandro Triulzi e Alessandra Cutolo e l'ultima puntata del documentario di Matteo Nocera dedicato alla figura di Angela Luce.
103 min
27 Feb 2022

Resilienza Meridionale

PNNR e dintorni. Per l'economista Gianfranco Viesti non si tratta soltanto di risorse, ma del modo in cui saranno spese e di come i fondi del Next Generation UE potranno essere messi a bando: è questo il grande tema strategico che il nostro Paese e il Sud Italia si troverà ad affrontare nei prossimi anni. Serena Schiffini intervista Marco Pitzalis, docente di Sociologia dell'Educazione nell'Università di Cagliari, che da decenni si occupa di politiche di contrasto alla disuguaglianza scolastica. Con lui parliamo delle cause che determinano il dato preoccupante della dispersione scolastica in Sardegna e, in generale, creano un divario tra i livelli di apprendimento nel Nord e Sud d'Italia e di come dovrebbero essere indirizzati gli investimenti del PNRR per ridurre le disuguaglianze territoriali. Alla Finestra sul Mediterraneo, curata da Lea Nocera, presentiamo The Legal Agenda organizzazione che lavora per promuovere la conoscenza del diritto nei paesi arabi e sensibilizzare sui temi della giustizia sociale, politica ed economica. Raccontare le storie delle persone per comprendere il fenomeno generale delle migrazioni. Biografie migranti con l'accademico e africanistica Sandro Triulzi e la regista teatrale Alessandra Cutolo. Per la rubrica Arcipelago Sud, Goffredo Fofi racconta Pietro Germi. Il documentario radiofonico Una Stanza Piena di Luce di Matteo Nocera Ep. 3 dedicato alla figura di Angela Luce. Il disco dei Transglobal Underground anticipa la messa in onda di Battiti domenica 6 marzo del concerto di Natacha Atlas. Il concerto di Natasha Atlas è stato registrato il 05.11.2021 alla Tullikamarin Pakkahuone (Old Customs House) di Tampere durante il festival Tampere Jazz Happening 2021. Con Piero Sorrentino.
104 min
13 Feb 2022

Sulle orme di Carlo Levi

Puntata dedicata in gran parte a Carlo Levi nell'anno delle celebrazioni a 120 anni dalla nascita del grande intellettuale. Gaetano Prisciantelli e Piero Sorrentino ne parlano con: Rosalba Galvagno, autrice del volume Mitografie di Carlo Levi, che ripercorre le mitografie attraverso le quali lo scrittore torinese ha saputo penetrare alcune realtà, dalle più arcaiche (i Contadini) alle più moderne (le Avanguardie), fino ad alcuni suoi stessi miti personali: il Tempo, il Sacro, il Sogno, il Ritratto, l'Italia, l'Arte; con il poeta e paesologo Franco Arminio, direttore del festival La luna e i calanchi ad Aliano, laddove Levi soggiornò durante il confino ordinato dal regime fascista in Basilicata; la voce di un indimenticabile amico di Zazà, Alessandro Leogrande, ci racconta L'orologio, uno dei migliori esempi di narrativa politica del dopoguerra, appassionata testimonianza sullo sfaldamento delle forze politiche antifasciste, testo protagonista di una puntata di Wikiradio; con Franco Vitelli, massimo esperto della poesia di Rocco Scotellaro, approfondiamo l'amicizia tra Levi e Scotellaro, il rapporto e il contesto in cui queste due vite parallele, a volte tangenziali, raccontarono il Sud dalla loro prospettiva; dalla Sardegna Serena Schiffini ci racconta la mostra antologica che il museo Man di Nuoro inaugura per celebrare il rapporto di Carlo Levi con la Sardegna. Da alcuni anni il museo sta facendo una ricerca sulla Sardegna isola del Mediterraneo, attraverso lo sguardo degli artisti che l'hanno visitata, dipinta, fotografata. Della memoria sarda di Levi ci parlano Giorgina Bertolino, curatrice della mostra e l'artista Vittoria Soddu, che ha realizzato per questo evento una residenza produttiva. Carlo Levi è anche il protagonista di Arcipelago Sud di Goffredo Fofi, mentre chiude la puntata il terzo episodio del documentario radiofonico Una stanza piena di Luce di Matteo Nocera dedicato alla figura di Angela Luce. Disco della settimana: The Spy From Cairo, Arabadub.
105 min
06 Feb 2022

Ecologia del Sud

Dal PNNR alla crisi energetica, negli ultimi tempi la questione ambientale ha ormai superato i tradizionali steccati in cui era stato confinato il suo dibattito ed è al centro della riflessione pubblica anche al Sud. Ne parliamo con Marco Armiero, storico dell'ambiente, a partire dal suo libro Wastocene (Einaudi); Stefano Deliperi presidente dell'associazione ecologista Gruppo di intervento giuridico, che intervistato da Serena Schiffini ci racconta come in Sardegna e in altre regioni italiane, in particolare nel Meridione, si occupa di tutela dell'ambiente usando le leggi e il diritto per bloccare iniziative contro il territorio; Marina Forti, giornalista, ci parla delle comunità energetiche di San Giovanni a Teduccio, quartiere ex industriale alla periferia est di Napoli; Mauro Mennuni ci porta alla scoperta della situazione di fiumi e bacini italiani da nord a sud e del loro impatto su agricoltura, industria e produzione idroelettrica, con un'intervista a Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue; infine Jacopo Giliberto, giornalista del Sole 24 Ore che si occupa di energia e ambiente, ci parla di energie rinnovabili del Mezzogiorno. Non possono mancare le rubriche di Zazà, Arcipelago Sud di Goffredo Fofi dedicato alla figura di Ignazio Buttitta e il terzo episodio del documentario radiofonico dedicato ad Angela Luca, Una stanza piena di luce di Matteo Nocera. Disco della settimana: Nicola Cruz - Prender el Alma
104 min
23 Gen 2022

La sanità oltre la pandemia

Prestazioni sospese, esami diagnostici rinviati, ambulatori chiusi: la sanità pubblica italiana reagisce alla Covid occupandosi della Covid ma del resto? Ne discutiamo con un ampio focus sul sistema sanitario pubblico al Sud, con Nicola Colacurci, dell'Università Vanvitelli e Presidente della società italiana di ginecologia e ostetricia, e con Daniela Minerva, giornalista scientifica, dirige la piattaforma multimediale Salute di Repubblica, La Stampa e i giornali del gruppo GEDI; con Serena Donati, direttrice del Reparto Salute della donna e dell'Età Evolutiva del Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute, parliamo di consultori e sportelli di assistenza per donne e adolescenti; Marilena Pintore, presidente dell'associazione Vivere a colori, che da alcuni mesi a Nuoro, in Sardegna, ha creato un presidio permanente nel centro città, per continuare a far discutere sulla crisi del sistema sanitario di Nuoro ma anche di tutto il centro Sardegna (a cura di Serena Schiffini) tra i promotori di una grande manifestazione in piazza contro lo smantellamento della sanità pubblica sarda; con Cristiamo Amarelli, dirigente medico di Cardiochirurgia e Trapianti presso l'azienda ospedaliera Monaldi di Napoli e Lorenzo Medici, segretario generale Cisl Funzione pubblica Campania. Con Goffredo Fofi una nuova puntata di Arcipelago Sud dedicata a Danilo Dolci e il secondo episodio del documentario radiofonico Una stanza piena di luce dedicata alla figura di Angela Luce di Matteo Nocera. Percorso musicale: Essiebons Special 1973 - 1984 (Ghana Music Power House).
104 min
16 Gen 2022

Scuola in decrescita

È scomparsa improvvisamente, all'età di 74 anni, Marcella Marmo, studiosa rigorosa, allieva di Giuseppe Galasso e di Pasquale Villani, che per molti anni ha insegnato Storia contemporanea all'Università Federico II, formando generazioni di ricercatori e trasferendo con entusiasmo la passione della ricerca storica negli archivi a moltissimi studenti e studentesse. Spesso nostra ospite, ne omaggiamo la figura con un ricordo del collega e amico, il professore e storico Paolo Macry. Pro Dad e No Dad. Il dibattito degli ultimi giorni si è polarizzato intorno alla scelta di chiudere o riaprire le scuole, puntando o meno sulla didattica a distanza per impedire il contagio tra i giovani. Ma ci sono, oltre la pandemia, altre questioni strutturali che riguardano la scuola italiana nel suo complesso che andrebbero affrontate quanto prima? Ne parliamo con la scrittrice e insegnante Viola Ardone, autrice di Olivia Denaro e del bestseller Il treno dei bambini, con Vanessa Niri, coordinatrice pedagogica che da 15 anni si occupa di progetti di contrasto alle povertà educative in contesti di periferia urbana, e Francesco Tonucci, pedagogista e autore di numerosi libri tradotti in diverse lingue sull'infanzia, l'educazione e la formazione dei docenti, per i quali realizza anche vignette e illustrazioni. È il creatore del progetto internazionale La Città dei Bambini. Dalla Sardegna, Serena Schiffini intervista il poeta e scrittore Bruno Tognolini, che anche con le sue rime ci racconta come ha vissuto questi ultimi due anni e come vede le nuove generazioni affrontare non solo la pandemia ma tutti i grandi temi di questo nuovo secolo. Ideatore con le libraie di Tuttestorie del festival di letteratura per ragazzi di Cagliari, Tognolini ragiona anche sulle parole da usare con i più piccoli e sulla poesia a scuola. Tornano le rubriche di Zazà. Arcipelago Sud di Goffredo Fofi, dedicato alla figura di Matteo Salvatore, e la Finestra del Mediterraneo a cura di Lea Nocera che ci presenta il progetto Intimacy of Longing, una ricerca sull'esperienza della migrazione turca femminile in Germania basata su narrazioni personali e percorsi musicali realizzata da Kornelia Binicewicz aka Ladies on Records [https://www.ladiesonrecords.com/] con il sostegno del Goethe Institut di Istanbul. Musicista della settimana: Joahn Papaconstantino
104 min
09 Gen 2022

A Sud del Cinema

Sempre più film, serie tv, programmi televisivi e documentari si realizzano al Sud. Si potrebbe dire che l'immaginario audiovisivo del nostro Paese, soprattutto per il pubblico internazionale, si stia formando attraverso una sorta di prospettiva meridiana sul nostro Paese. Tra splendide ambientazioni, inesauribile creatività dei suoi interpreti, risorse attoriali e linguistiche, proviamo a indagare il tema della rappresentazione del Sud e di come l'industria del cinema possa rappresentare un'occasione di sviluppo per il territorio. A partire dal ruolo delle Film Commission regionali, gli organismi deputati dal settore pubblico che sempre maggiore impatto stanno avendo sullo sviluppo dell'audiovisivo nel nostro Paese. Con Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Campania, Michele Casella, giornalista, esperto di comunicazione e docente di Editoria e Comunicazione Multimediale al Master in Giornalismo all'Università degli Studi di Bari, il drammaturgo, regista e attore Mimmo Borrelli, il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Oscar Iarussi, autore di diversi libri sull'immaginario cinematografico editi dal Mulino, come Andare per i luoghi del cinema (2017) e Amarcord Fellini. L'alfabeto di Federico (2020). Oltre la rubrica Arcipelago Sud di Goffredo Fofi, dedicato alla figura di Don Peppino Diana, assassinato dalla camorra nel 1994, la riproposizione di due documentari radiofonici: quello di Matteo Nocera, Una casa piena di luce, dedicato all'attrice di Angela Luce e A Sud del cinematografo di Marcello Anselmo sul cinema al Sud negli anni Sessanta. Disco della settimana: le colonne sonore del cinema meridionale.
104 min
02 Gen 2022

Mediterraneo popolare

"Chi sa solo di musica, non sa in realtà nulla neanche di essa" è un celebre aforisma del fisico e scrittore tedesco Eisler da Georg Christoph Lichtenberg. Partendo da questa brillante epifania, inizia la prima puntata del nuovo anno di Zazà nella tradizione della musica popolare del Mediterraneo. Si parte con Nicola Scaldaferri, etnomusicologo dell'Università di Milano, dove dirige il LEAV (Laboratorio di Etnomusicologia e Antropologia Visuale), che sin dagli anni Ottanta ha cominciato a effettuare registrazioni sul campo sulla musica lucana, partendo dalla tradizione di San Costantino Albanese, il paese arbëresh di cui è originario, in parallelo con l'attività di suonatore di strumenti tradizionali nelle feste locali. Con Scaldaferri prima tappa di un viaggio nel mediterraneo musicale e popolare che continua con Antonio Baldassarre, antropologo musicale, etnomusicologo esperto delle culture musicali dal Marocco che nel 2019 ha prodotto e diretto un lungometraggio (Mussem, 88') sulle celebrazioni rituali del Sufismo popolare marocchino. A seguire, Serena Schiffini intervista l'etnomusicologo Marco Lutzu. Con Lutzu una esplorazione libera sulla vitalità della musica tradizionale sarda, in particolare su cosa si sta facendo per favorire il passaggio generazionale. Lutzu ha poi scelto quattro strumenti musicali profondamente legati alla cultura musicale sarda e li ha brevemente presentati. La puntata di Zazà dedicata al carotaggio della musica popolare si chiude con la Finestra sul Mediterraneo, a cura di Lea Nocera, nella quale l'etnomusicologo Franco Fabbri, di recente in libreria con "Il tempo di una canzone. Saggi sulla popular music", ci porta sulle tracce del viaggio della canzone napoletana tra Asia Minore e Grecia, in un triangolo mediterraneo di incontri tra Napoli, Smirne e Atene.
104 min
26 Dic 2021

Suite di Natale

La gloriosa, passionale e avvincente storia della canzone napoletana. Una realtà che, fondendosi con la stessa anima della città partenopea, trova nel fedele professore Pasquale Scialò uno storico, un musicologo e un ardito compositore. Con la prima parte della sua opera intitolata Storia della canzone napoletana 1824-1931 pubblicata da Neri Pozza editore, Scialò accompagna il lettore in un emozionante viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle vere origini della canzone partenopea, che nella puntata di Santo Stefano a Zazà diventa la traccia sonora da seguire per un viaggio musicale a Sud che si amplia con gli sperimentalismi di Thin Reactions, l'album che vede insieme il sassofonista jazz Antonio Raia e l'artista elettronico Renato Fiorito. Una coppia partenopea che ha di recente esordito in coppia con un lavoro di tre lunghe suite pubblicate dall'etichetta Non Sempre Nuoce in bilico tra minimalismo digitale e sottili interventi del sax, un connubio che si apprezza con alcuni ascolti dalle composizioni del loro album. Ultima parte della trasmissione in clima natalizio dedicato all'immancabile presepe per le feste di Natale, una tradizione antica antica nelle case italiane, particolarmente sentita al Sud. Delle origini e del significato della rappresentazione della nascita di Cristo ci aveva raccontato l'antropologo Alfonso Maria di Nola in una intervista realizzata negli anni '90 dalla giornalista Milvia Spadi. Un racconto suggestivo che ci fa comprendere il valore non soltanto religioso di questa tradizione.
104 min
19 Dic 2021

Il sud del cuore

Tra il 1895 e il 1923, Sigmund Freud visitò l'Italia decine di volte. Zazà racconta i suoi soggiorni a Napoli, Sorrento, Palermo e Siracusa. Attraverso le testimonianze storiche più accreditate, daremo conto anche del viaggio verso la Grecia, lungo le coste pugliesi. Proponiamo alcune pagine di "Musica da Freud", la sonorizzazione realizzata dai pugliesi Kalàscima sulla base delle lettere che il fondatore della psicoanalisi inviò alla sua famiglia dall'Italia. Coi suoi viaggi, Freud realizzò desideri coltivati fin dall'infanzia. Si mise in cammino nonostante la minaccia delle epidemie del tempo, dall'influenza spagnola al colera. Esperienze decisive di un percorso intellettuale epocale, come ci spiega Rosalba Galvagno, autrice di "I viaggi di Freud in Sicilia e in Magna Grecia" (Giuseppe Maimone Editore). Nella tradizione del "viaggio di formazione", insieme a Goethe e a Nietzsche, Freud ha tracciato nuove rotte alla scoperta della classicità, sostengono il grecista Giulio Guidorizzi e l'antropologa Laura Marchetti. Secondo Giulia Disanto, docente di letteratura tedesca all'università del Salento, la contaminazione tra le diverse sensibilità europee è tuttora fertile. Da due anni viaggiare è diventato più complicato. Ripercorrere l'esperienza di "Freud viaggiatore" ci aiuta a riflettere sulle relazioni che stabiliamo con i luoghi: quelli della consuetudine, quelli del sogno, quelli della scoperta. Ce ne parla Paolo Inghilleri, autore di "I luoghi che curano" (Raffaello Cortina Editore).
104 min
12 Dic 2021

Gioventù invisibile

Una guida turistica, con tanto di stradario e mappe autentiche dei luoghi di un nuovo continente emerso durante i terribili giorni del lockdown. Mappa resa viva e pulsante dalle storie "della città invisibile", raccolte dal famoso cartografo Pirillico, grazie alle narrazioni autobiografiche di bambini e adulti di Scampia, Monterosa, Quartieri Spagnoli, Vomero, Chiaia e della città di Potenza. È Invisiblìa – Atlante della città invisibile (Foqus 2021) a cura di Giovanni Zoppoli. Ne parliamo con lui ed Elvira Quagliarella, insegnante dell'Istituto Comprensivo Statale che ha deciso di dedicare la sua vita ai bambini di Scampia per aiutarli a costruire un futuro migliore. Con Ilaria Fravetto della Kingston University, storica del movimento dei lavoratori, e Letizia Battaglia, fotografa siciliana che fino al 23 dicembre espone i suoi scatti presso l'Istituto di cultura italiana di Londra una mostra intitolata "Donne e lavoro in Italia dagli anni Cinquanta" un focus su giovani, donne e lavoro. Dalla Sardegna Serena Schiffini intervista Roberto Scema, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo di Villamar, nella Marmilla, realtà scolastica articolata che va dalla scuola dell'infanzia alla secondaria di primo grado, con un migliaio di studenti. Uno specchio di molte criticità segnalate per la Sardegna dall'Atlante dell'infanzia, dove, ci racconta il dirigente, sono molte le emergenze, di tipo economico, educativo e psicologico. Sergio Bruni è una delle grandi voci della canzone napoletana, cantautore creatore di alcuni capolavori famosi in tutto il mondo tra cui Carmela. È lui il protagonista di oggi ad Arcipelago Sud, rubrica a cura di Goffredo Fofi. La graphic novel libanese di Lena Merhej, Marmellata con Laban (Mesogea 2021), è al centro della Finestra sul Mediterraneo di Lea Nocera. Disco della settimana: Sharhabil Ahmed, ‎The King Of Sudanese Jazz (2020)
103 min